Autore: Redazione ChiamarsiMC.com

“Winter is coming”: in occasione del Pitti Uomo 2019, Dolly Noire ha presentato un’anteprima di Siberia, la collezione F/W 2019.

Nella prestigiosa cornice fiorentina del Pitti Uomo, dall’8 al 14 gennaio, Dolly Noire ha presentato un’anteprima esclusiva della prossima collezione autunno/inverno. Denominata Siberia, la collezione trae ispirazione dall’immaginario dell’omonimo paese dell’Asia del nord, dalla grande forza evocativa – sia dal punto di vista paesaggistico che culturale.

Si tratta di un ambiente ostico, rigido, caratterizzato dal gelo perenne e da condizioni climatiche spesso proibitive. La desolazione delle tundre si oppone a sterminate foreste di conifere, mentre forti raffiche di vento sferzano immense catene montuose e le temperature proibitive trasformando laghi profondissimi in lastre di ghiaccio. Temprati da simili condizioni avverse, i miti folkloristici nati nelle steppe siberiane hanno influenzato gran parte della cultura popolare del continente asiatico, in particolar modo la Russia. Creature mitologiche e divinità onnipotenti sono le protagoniste delle affascinanti fiabe russe, indissolubilmente legate alle illustrazioni di Ivan Bilibin.

Pittore e illustratore russo, vissuto tra l’800 e il ‘900, Bilibin diede vita al proprio stile iconico illustrando le fiabe di Aleksandr Puskin e i byliny tipici russi, per poi trasportare le proprie opere nella comunicazione grafica della rivoluzione russa. Il suo stile unico, in grado di plasmare un’intera generazione di artisti russi, rivive sui capi della collezione Siberia – un tributo e un omaggio alla ricercatezza del suo tratto, dall’aura mistica e matura. Nelle opere di Bilibin reale e fantastico convivono, mentre sullo sfondo i rigidi ma poetici paesaggi siberiani si stagliano maestosi: l’obiettivo di Dolly Noire è quello di portare lo stesso contrasto evocativo all’interno della collezione.

Giugno, agosto e ottobre: sono questi i mesi in cui verranno rilasciati i capi, con l’intento di far vivere questa collezione fall/winter anche d’estate. Attraverso questo lavoro Dolly Noire vuole proseguire un percorso di crescita, sia a livello creativo che a livello di materiali. Per la seconda volta nella storia del brand la collezione andrà a soddisfare anche il pubblico femminile, come fatto in precededenza dalla collezione Madiba.  Torneranno inoltre capi particolarmente apprezzati come l’anorak, jacket in nylon e hockey hoodie; insieme a loro faranno capolino nuovi accessori per completare gli outfit – backpack, marsupi, portafogli e tracolle.

I colori che contraddistinguono i capi in uscita a giugno sono il giallo e il viola: vivaci ed energetici, perfetti per la stagione estiva. Rappresentano la parte estrosa della collezione, volti a dare una forte identità ai capi e a riprendere i colori caratteristici della stessa Siberia. Il drop di agosto vede protagonista il tributo a Ivan Bilibin, riproponendo fedelmente alcune delle sue illustrazioni, andando a modificare alcuni dettagli e inserendo riferimenti al mondo Dolly Noire. Divinità e creature mitologiche prendono quindi vita sui capi d’abbigliamento, come Sirin ad esempio – l’illustrazione della divinità russa del tuono è infatti presente tra quelle scelte per la collezione. Nell’uscita di ottobre invece il colore seguirà il corso delle stagioni, focalizzandosi soprattutto sul verde militare (olive green), che a livello cromatico rimanda all’arida vegetazione delle steppe.

Una collezione ricercata a livello cromatico e simbolico, dal design raffinato e affascinante, sia nella storia che nell’esecuzione. Siberia rappresenta un ulteriore step nel percorso di maturazione di Dolly Noire, in crescita perenne nel mondo dello streetwear.

Parte oggi alle 12.00 su www.aldebaranrecords.com il preorder della prima stampa in vinile di “Sindrome di fine millennio”, l’iconico progetto firmato da Uomini di Mare – il duo composto da Fabri Fibra e Dj Lato.

Uscito nel 1999 per Teste Mobili Records, “Sindrome di fine millennio” è considerato all’unanimità uno dei dischi più importanti della storia del rap italiano. Il suo status di disco seminale, arricchito dall’incredibile rarità delle originali copie in CD, è dovuto all’incisività dell’intero progetto: la forza espressiva di Fabri Fibra, completamente priva di limitazioni e freni di qualunque tipo, si esaltava alla perfezione sulle produzioni minimali ma ipnotiche di Dj Lato. Brani come “Verso altri lidi”, “Sindrome”, “Teste mobili pt. 1” e molti altri hanno infatti accompagnato e cresciuto un’intera generazione di ascoltatori, che ora può riprovare le stesse emozioni grazie alla qualità del supporto in vinile.

Rimasterizzato da Deva all’Anticamera Delle Arti Studio di Corigliano Calabro dai DAT originali, il doppio vinile nero da 180 grammi si presenta con cover gatefold e una nuova cover, riadattata per l’occasione da Jango. Tutte le 18 tracce della tracklist originale rivivono quindi in vinile, per una curatissima edizione limitata e numerata a mano; sarà inoltre disponibile – in sole 100 copie – un bundle che affianca al vinile un poster autografato da Dj Lato.

Alle 12.00 parte anche il preorder di “Aldebaran Instrumentals Series Volume Secondo”, con protagonista Ice One.

Volume Secondo segue infatti la prima uscita, che nel 2018 aveva portato per la prima volta su vinile parte delle strumentali di “B-Boy Maniaco” e “Odio Pieno”. Il successo della prima edizione ha quindi portato alla realizzazione di un secondo volume, ricco di elementi di pregio mai usciti prima d’ora dallo studio di Ice One. La tracklist di 19 tracce si compone infatti di strumentali iconiche come quelle di “Ciao Ciao” (una versione alternativa rispetto all’originale, apparsa nel Volume Primo), “Funk Romano”, “Sempre Vero”, “B-Boy Maniaco” e altre tracce che hanno segnato in maniera indelebile la storia del rap romano e italiano. Sono presenti inoltre esclusive assolute che faranno la gioia di tutti i fan del Colle Der Fomento ma in generale della produzione: saranno infatti presenti gli stems (ossia le tracce pulite dei singoli strumenti) della strumentale di “Ciao Ciao”, uno dei più grandi successi del collettivo romano.

“Ice One – Volume Secondo” sarà disponibile in vinile blu trasparente da 180 grammi, contenente l’audio rimasterizzato dai DAT originali. Questa edizione limitata è arricchita dalla grafica originale curata da Deva; per i più grandi collezionisti e appassionati saranno inoltre disponibili 10 bundle – contenenti una copia di Volume Primo e una di Volume Secondo – con grafica alternativa, stampata in tipografia e autografata da Ice One.

Il sodalizio tra Aldebaran RecordsIrma Records e Mandibola Records prosegue nel 2019: arriva infatti il secondo volume della collezione Aldebaran Instrumentals Series, con protagonista Ice OneVolume Secondo segue infatti la prima uscita, che nel 2018 aveva portato per la prima volta su vinile parte delle strumentali di “B-Boy Maniaco” e “Odio Pieno”. Il successo della prima edizione ha quindi portato alla realizzazione di un secondo volume, ricco di elementi di pregio mai usciti prima d’ora dallo studio di Ice One.

La tracklist di 19 tracce si compone infatti di strumentali iconiche come quelle di “Ciao Ciao” (una versione alternativa rispetto all’originale, apparsa nel Volume Primo), “Funk Romano”, “Sempre Vero”, “B-Boy Maniaco” e altre tracce che hanno segnato in maniera indelebile la storia del rap romano e italiano. Sono presenti inoltre esclusive assolute che faranno la gioia di tutti i fan del Colle Der Fomento ma in generale della produzione: saranno infatti presenti gli stems (ossia le tracce pulite dei singoli strumenti) della strumentale di “Ciao Ciao”, uno dei più grandi successi del collettivo romano.

Ice One – Volume Secondo” sarà disponibile in vinile blu trasparente da 180 grammi, contenente l’audio rimasterizzato dai DAT originali. Questa edizione limitata è arricchita dalla grafica originale curata da Deva; per i più grandi collezionisti e appassionati saranno inoltre disponibili 10 bundle – contenenti una copia di Volume Primo e una di Volume Secondo – con grafica alternativa, stampata in tipografia e autografata da Ice One.

Il preorder sarà disponibile da venerdì 18/01 alle 12.00 a questo indirizzo: www.aldebaranrecords.com

Nella stessa data e alla stessa ora partirà inoltre anche il preorder della stampa in vinile di “Sindrome di fine millennio”, il disco firmato da Fabri Fibra e Dj Lato come Uomini di Mare, per la prima volta disponibile in questo formato.

Aldebaran Instrumental Series Volume Secondo Ice One

Bodypainting” è il titolo del nuovo singolo del producer Neazy Nez, disponibile su YouTube – accompagnato dal video ufficiale -, Spotify e tutti i digital store.

Neazy Nez è affiancato per l’occasione da Lince, rapper torinese con all’attivo collaborazione di spessore come quelle con Murubutu e Willie Peyote. I due artisti, amici oltre che collaboratori, hanno unito le forze in “Bodypainting”. Il risultato è un brano dalle atmosfere cupe e ipnotiche, a tratti orientaleggianti, che fanno da sfondo per le rime taglienti di Lince. Le liriche del brano sono infatti caratterizzate da una profonda critica sociale, un racconto dell’Italia dalle tinte piuttosto nichiliste e rassegnate, arricchito da cambi di flow e e punchline ricercate.

 «“C’è dell’arte dietro a tutti i nostri sentimenti, quindi se le vengo in faccia è come bodypainting” è la frase che racchiude il significato del pezzo: una contrapposizione tra la superficialità e il profondo intimo»: queste le parole con cui Neazy Nez descrive “Bodypainting”.

Aldebaran Records inaugura il 2019 con una nuova uscita in vinile: arriva infatti – per la prima volta in questo formato – “Sindrome di fine millennio”, l’iconico progetto firmato da Uomini di Mare, duo composto da Fabri Fibra e Dj Lato.

Uscito venti anni fa per Teste Mobili Records, “Sindrome di fine millennio” è considerato uno dei dischi più importanti del Rap italiano; il suo status, arricchito dall’incredibile rarità delle originali copie in CD, è dovuto alla forza espressiva di Fabri Fibra, completamente priva di limitazioni e freni di qualunque tipo, che sulle produzioni minimali ma ipnotiche di Lato si esaltava alla perfezione.

Rimasterizzato da Deva all’Anticamera Delle Arti Studio di Corigliano Calabro partendo dai DAT originali, il doppio vinile nero da 180 grammi si presenta con cover gatefold e una nuova cover, riadattata per l’occasione da Jango. Tutte le tracce della tracklist originale rivivono quindi in vinile per una curatissima edizione limitata e numerata a mano; sarà inoltre disponibile – in sole 100 copie – un bundle che affianca al vinile un poster autografato da Dj Lato. Il preorder sarà attivo da venerdì 18 gennaio alle 12.00 su www.aldebaranrecords.com

Seguici