Autore: Redazione ChiamarsiMC.com

2win$” è il titolo del nuovo mixtape dell’omonimo duo, composto da Aliendee e Gast, in uscita in esclusiva su Spotify e in edizione limitata in copia fisica con una t-shirt esclusiva – qui il link al preorder:

Dopo anni trascorsi sui palchi di tutta Italia, il sodalizio composto dal rinomato beatboxer Aliendee e dalla leggenda del writing romano e del Truceklan Gast ha dato vita a “2win$”, un lavoro profondamente legato ai classici che hanno fatto la storia del genere e ai brani più d’impatto degli ultimi anni. Il mixtape nasce da un’idea dei due artisti maturata durante il tour dell’Underground Legend Mixtape, che li vedeva salire sul palco proprio in formazione beatboxer + rapper, senza dj a mandare le basi; da lì la decisione di reinterpretare alcune delle strumentali d’oltreoceano più iconiche tramite il beatbox di Aliendee e la sua loop station, con Gast a rapparci sopra. Beat iconici come quelli di Liquid Swords (GZA), I Wanna Get High (Cypress Hill), Blockbuster Night (Run The Jewels) e altri ancora acquistano infatti una nuova veste grazie alle versatili ed eclettiche doti vocali di Aliendee. La possibilità di omaggiare simili icone del rap è stata colta al volo da Gast, che lungo il lavoro sperimenta con più flow, si lascia andare all’autocelebrazione mischiandola con un’ironia tagliente, esaltato dalle atmosfere in stile anni ’90 e ‘00 evocate dalle produzioni, amalgamandosi alla perfezione con gli altri ospiti presenti sul disco. Ad accompagnare Aliendee e Gast ci sono infatti Il Turco, Danno e Lucci al microfono e Dj Gengis e Dj 2P agli scratch. Tre mc romani che condividono con Gast l’approccio al rap e il background musicale, legame imprescindibile per un lavoro di questo tipo.

La caratura mondiale di Aliendee, a tutti gli effetti padre – insieme ad altri beatboxer leggendari – di alcune delle più grandi innovazioni tecniche del beatboxing moderno, unita all’attitudine e alla scrittura d’impatto di Gast, ha dato vita ad un mixtape unico nel suo genere, antipasto del prossimo disco targato 2win$, già in cantiere e composto interamente da inediti. Un’anticipazione in grado di dimostrare in maniera cristallina le potenzialità del duo, soprattutto nei live show.

Le prime date che vedranno Aliendee e Gast portare “2win$” sui palchi saranno il 14 luglio al Barrio’s Cafe di Milano e il 15 luglio al POP (ex Lavanderie Ramone) di Torino.

 

 

 

 

Il passeggero” è il titolo del nuovo singolo di Tmhh, fuori sul canale Youtube della Glory Hole Records.

Dopo gli ottimi risultati di “Campione”, Tmhh torna con un nuovo estratto del suo progetto solista in prossima uscita, secondo capitolo del sodalizio con il produttore Lil Thug – già produttore proprio di “Campione” e di diversi beat di “RooRoulette”, il disco d’esordio di Tmhh. Dopo aver sperimentato su sonorità in linea con quelle più gettonate del momento nel singolo precedente, questa volta le atmosfere sono completamente diverse; anzi, il titolo stesso è in realtà un indizio sulla natura del brano.

“Il passeggero” rende infatti omaggio all’immortale “The passenger”, classico della musica firmato da Iggy Pop, brano ormai divenuto vera e propria icona culturale nell’immaginario globale.

Partendo dal ritornello originale, reinterpretato in chiave più incalzante, “Il passeggero” diventa il racconto autobiografico della vita di Tmhh, che nella metafora del viaggio si dipana tra passato e presente, attraversando i paesaggi e gli scorci nei quali il giovane rapper è cresciuto, sempre accompagnato dalla musica – altra protagonista del brano, insieme al tema del viaggio.

Il video, realizzato da Nicola Corradino, mostra letteralmente in prima persona il viaggio compiuto da Tmhh, portando lo spettatore ad immedesimarsi con il percorso raccontato dal brano.

 

Va bene così” è il titolo del nuovo album del rapper e producer Kd-One, fuori su Spotify, store digitali e in copia fisica su www.bucodelrap.it .

Dopo aver collaborato come produttore con artisti del calibro di Claver Gold, Ghemon, Willie Peyote, Ntò, Moder, Brain e molti altri, il riminese Kd-One indossa la doppia veste di rapper e beat maker per dar vita a “Va bene così”: 15 tracce nelle quali Kd-One si racconta, racconta la vita di provincia – con i limiti e il fascino nascosto che la contraddistinguono – e con la sua tagliente ironia, a tratti quasi cinica, dà vita all’affresco di un periodo storico unico come quello che stiamo vivendo. Il lavoro di ricerca lirica si è sviluppato di pari passo con quello di ricerca sonora: campioni e suoni tipici del boom bap si amalgamano a sonorità ed elementi ricorrenti nelle tendenze di oggi, dalla cosiddetta trap all’indie, con un’impronta stilistica forte a mantenere il progetto coerente con il background di Kd-One.

Alle macchine troviamo anche MPE, compagno del collettivo Kali Black e l’altra metà di XTRBTZ, il duo di producer composto proprio da Kd-One e MPE, che firma il beat di “#Frasicolcancelletto”, “Suoni Compressi” e “Abyxus”. “Non ho voglia” è invece l’unica produzione del disco alla quale Kd-One non ha lavorato, ed è realizzata da Coni – un musicista amico d’infanzia di Kd, venuto a mancare lo scorso anno. Le collaborazioni al microfono vedono invece la partecipazione di Willie Peyote, Lince, Fadamat, Irol, Dosher e Brattini. Tutti gli artisti coinvolti condividono con Kd-One non solo un rapporto di reciproca stima artistica ma anche un autentico legame personale, tratto distintivo che si rivela nella naturalezza con la quale i vari ospiti si alternano a Kd-One al microfono.

 

 

Il nuovo singolo di Aku vede la partecipazione di Daje Matt e si intitola “La Storia”, prodotto da Luca D’Angelo e disponibile sul canale Youtube ufficiale dell’artista.

Ad un mese di distanza dallo scorso singolo “Occhiali Bianchi”, il sodalizio tra Aku e Luca D’Angelo si arricchisce di un nuovo episodio: “La Storia” è un brano fortemente personale, il racconto autobiografico di istantanee di vita, come se le liriche fossero nate sfogliando un vecchio album fotografico. Aku è lucido nel racconto, non nostalgico ma consapevole di portare avanti un’eredità costruita dalle strade, dalle piazze e dai palazzi che lo hanno visto crescere; la produzione di Luca D’Angelo, dalle tinte calde e dalle sonorità classiche e virtuose, si sposa alla perfezione con la narrazione.

I più attenti noteranno che quello di Daje Matt è un volto conosciuto: si tratta infatti dello pseudonimo da rapper di Swan, altro produttore legatissimo ad Aku nonché firma dietro a diversi lavori di Clementino, Enzo Dong e altri ancora. L’artista è infatti nato come rapper e solo successivamente ha iniziato a produrre: “La Storia” segna il suo ritorno alla scrittura, un ritorno che è solo l’inizio di un nuovo percorso.

Il video di “La Storia” è stato realizzato da Luca D’Angelo.

Seguici