• Home
  • I Rae Sremmurd hanno già perso la bussola?

I Rae Sremmurd hanno già perso la bussola?

Swae Lee e Slim Jxmmi sono due fratelli di origini californiane, conosciuti a livello mondiale sotto lo pseudonimo di Rae Sremmurd, con il quale si presentano al grande pubblico a maggio 2014 con l’uscita di No Flex Zone, brano che riscuote un buon successo e proietta il duo ai vertici di un mercato in continua crescita. A fine agosto viene pubblicato il remix ufficiale del brano, con le collaborazioni di Pusha-T e Nicki Minaj: i due ragazzi fanno sul serio.

Dopo il rilascio di altri cinque singoli tra cui No Type, uno dei singoli storici e di maggior successo dei fratelli, il 6 gennaio 2015 esce SremmLife, primo album ufficiale del duo. Il lavoro si colloca da protagonista in un periodo storico importantissimo per la trap, che vive in quegli anni l’inizio del processo di globalizzazione che porterà il genere ad affermarsi anche al di fuori dei suoi centri di diffusione storici, come gli States e Londra.

SremmLife è un progetto energico e fresco che si afferma da subito tra gli amanti del genere debuttando al quinto posto della Billboard 200, venendo successivamente certificato disco di platino e garantendo ai due fratelli un’ottima reputazione a livello internazionale.

I Rae Sremmurd tentano di replicare il successo del loro primo progetto l’anno successivo pubblicando SremmLife2, che prosegue il percorso artistico del predecessore. Swae Lee e Silm Jxmmi provano a riprodurre al meglio le atmosfere dell’album d’esordio, ad esempio con hit da club quali Start a Party e Shake It Fast, ma senza riuscirci appieno, risultando a tratti ripetitivo e perdendo quel sapore di novità che aveva contraddistinto il primo album.

‘Tell a friend to tell somebody, we’re about to start a party’ canta il ritornello di Start a Party, e la sensazione è proprio quella di essere a una festa; la stessa a cui ci siamo divertiti poco più di un mese fa, e che alla seconda volta non riesce mai a farci divertire come la prima.

Nonostante questi problemi, SremmLife2 rimane comunque un progetto nel complesso valido ed apprezzabile, che mantiene il successo del duo, con tracce coinvolgenti e hit mondiali come la celeberrima Black Beatles (colonna sonora della “Mannequin Challenge”), l’evergreen Look Alive e Swang, presente nella deluxe del disco.

Tra il secondo e il terzo capitolo di SremmLife cambiano le cose per Swae Lee e Slim Jxmmi: i due iniziano ad affermarsi anche come solisti, portando avanti due carriere parallele a quella dei Rae Sremmurd. Swae Lee mette in mostra le sue doti canore diventando una sorta di ritornellaro di alto profilo da featuring, chiamato a collaborare con moltissimi artisti di grande successo, mentre Jxmmi continua a mantenere un’attitudine più trap, calando di popolarità.

Con l’uscita di SR3MM viene confermato quanto visto tra 2016 e 2018: il disco non contiene solo il lavoro di coppia, ma anche due album solisti, Swaecation e Jxmtro, per un totale di 27 tracce dalla durata complessiva di quasi due ore. I risultati di questa scelta in termini di ascoltabilità e apprezzabilità del progetto sono disastrosi.

L’album risulta dispersivo, di scarsa qualità e privo di personalità artistica, rimanendo ricordabile solo per alcune hit come Powerglide (feat Juicy J), Guatemala e Perplexing Pegasus, a cui si aggiungequalche collaborazione di spessore come i brani con Travis Scott, The Weeknd e FutureSR3MM vorrebbe essere l’album che dà la svolta definitiva alla carriera del duo, ma finisce per diventare il più marginale della trilogia.

Uno degli effetti più negativi del progetto è stato quello di amplificare il divario tra Swae Lee e Slim Jxmmi, dove il secondo è sicuramente il più penalizzato dalla lunghezza del progetto. L’evidente distacco in  termine di popolarità e vendibilità tra i due è stato così evidente che ad un certo punto è dovuto intervenire lo stesso Swae Lee a difendere il fratello maggiore, accusato vivere nell’ombra del suo successo.

Dopo SR3MM i due si sono presi una pausa nella quale hanno rilasciato solamente qualche collaborazione e un paio di singoli che seguono la tendenza dell’ultimo progetto. I Rae Sremmurd paiono dunque aver perso smalto e idee nel corso della loro giovane carriera, già costellata di successi ma anche di evidenti tonfi.
In attesa di notizie sul prossimo lavoro si accettano scommesse: rivincita o flop definitivo?

Tag: , , , , , ,


Cristiano Prataviera

Cristiano, 22 anni, do voce alla mia decennale passione per il rap e tutto quello che ci gira attorno. Laureato in Economia, mi sono trasferito da poco a Milano per frequentare il Master in Marketing e Comunicazione della Bocconi e iniziare ad approcciarmi al mondo del mercato discografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici