• Home
  • Intervista a Canesecco, in Italia è difficile accettare le novità

Intervista a Canesecco, in Italia è difficile accettare le novità

La nostra redazione ha avuto la possibilità di fare quattro chiacchiere con Canesecco, spaziando tra le diverse domande proposte sia dai fan che dalla redazione stessa, prima del suo live del 12 Maggio al Traffic (Roma). Cosa ha da dirci il pazzo di Affare Romano?

Cosa pensi del “fenomeno” Trap che si è creato in Italia?

  • Canesecco: è una domanda che comunque mi hanno già fatto in realtà, e come ho già detto penso che sicuramente sia un fenomeno che è stato frainteso, nel senso che, non è quello che la maggior parte della gente crede che sia, ma è semplicemente un’evoluzione di ciò che il pubblico pensa riguardo la Trap.
In Italia si hanno un po’ di difficoltà ad accettarlo.. non trovi?
  • C: Allora, io ti posso dire che ormai ci sto da un po’ sulla scena e queste cose, questa demonizzazione della trap, l’ho giá vista in altri ambiti; In generale in Italia è un po’ difficile accettare le novità.

Per quanto riguarda il pezzo “Ghali e Gem” molti fan si sono ormai fatti delle loro teorie a riguardo, vuoi dirci qualcosa tu? Perché questa scelta?

  • Canesecco: Stando da un po’ di tempo nella scena credo di essere abbastanza in grado di riuscire a veicolare dei messaggi quando scrivo. In Ghali e Gem, quindi, ho giocato molto su quello che penso io e su quello che pensa la gente: nelle ultime 4 barre, in realtá, io non parlo come “Canesecco” ma dico quello che mi viene detto. Il pezzo nasce proprio dal web, dai commenti che spesso leggo; mi sono messo nei panni di chi mi dice “torna ai tempi dell’ Xtreme!” oppure “quanto manca l’Xtreme..”

Nell’ultimo periodo abbiamo visto che stai collaborando molto con Tempoxso, come e quando nasce la vostra collaborazione?

  • Canesecco: Allora, la nostra collaborazione è nata prima di quanto sembri. La prima cosa che ufficialmente ha prodotto è stata “Ghali e Gem” ma già in Real era molto presente. Ma di Tempoxso ne parlerò anche nel prossimo singolo, che probabilmente uscirà in contemporanea con quest’intervista.

-Ecco, questo anticipa la nostra prossima domanda, su questo prossimo pezzo puoi spoilerarci qualcosa?

  • Canesecco: Allora questo nuovo pezzo, nasce un pò come “Ghali e Gem”, ovvero dal web. Diciamo che può considerarsi quasi un “Ghali e Gem 2” anche se non parla delle stesse cose. Infatti nasce proprio dai commenti da quest’ennesima esperienza col precedente singolo.

Se potessi cambiare qualcosa del tuo percorso artistico lo faresti?

  • Canesecco: Bella domanda, la risposta che mi viene da darti così, a bruciapelo, è che forse avrei dovuto prendere più seriamente le cose.Comunque voi siete appassionati di Rap, e chi vi segue di conseguenza, e sapete che comunque nel mio percorso ho collaborato spesso con molti degli attuali “Big” della scena italiana quando magari erano ancora emergenti mentre io ero giá un po’ più “conosciuto”. Ecco, se io avessi creduto di più, non tanto negli artisti, ma proprio nella situazione, investendoci magari dei soldi adesso sarei milionario. Pensa se avessi investito su tutti i rapper con cui ho collaborato e adesso fossero tutti sotto l’etichetta “Canesecco” (sorride)

-Hai preso la cosa più come una passione insomma?

  • C:Essì, l ho presa più come una passione però in realtá prenderla così  quando una cosa è grande secondo me è un errore; Quando una cosa è così grande si hanno delle responsabilitá.

Poi ci sono progetti nel futuro?

  • Canesecco: Come vi ho detto ho questo singolo in uscita e vi sfido a chi uscirà prima tra questo e l intervista.
    Dopo di che voglio vedere come vanno le cose, abbiamo molto materiale pronto e vogliamo vedere cosa far uscire

E ora alcune domande più legate ad alcune curiosità dei fans

Sia tu che Gemitaiz  vi siete sempre sbattutti nel ribadire che “Xtreme team” si scrivesse senza E davanti ad Xtreme. Lo ribadisci anche in “Dieci a Zero”

“Te mo vorresti un feat
Però non sei bono manco come fan
Se non sei capace manco a scrive xtreme
E se insisti a rompe il cazzo co sto spam e sbam!”

Allora perché nella copertina di “Affare Romano zero” c’è scritto “Extreme” con la “E” davanti?

  • Canesecco: Ehehe (ride). Eh vabbe perché non sarebbe Xtreme se non ce fosse ‘na situazione del genere.
    Diciamo che sta cosa dell’Xtreme non è mai stata una roba ufficiale: A parte io e Gemitaiz, alcuni membri se so capiti, altri no..non s’è mai capito bene chi era membro e chi no.Mi spiego meglio; Alcuni magari erano appoggiati, cioè non erano nell’Xtreme Team ma nell’Xtreme Family, un po’ come ci sono i Club dogo e la Dogo gang. Però c’è un sacco de gente che lo scrive proprio in maniera assurda tipo “Extream” (ride)

In “Veniteme a fermà” e in “La credibilità” si sente che te la prendi con qualcuno, te la senti ora, a posteriori, di dirci di più sulla vicenda?

  • Canesecco: In realtà nel mio rap non me la sono mai presa con qualcuno e comunque quando l’ho fatto, ho fatto i nomi, come all’epoca nel primo “Senza collare” (2009) . Io me la prendo più che altro con delle attitudini piuttosto che con le persone, poi magari ci sono delle persone che incarnano quelle determinate attitudini. In quel periodo ce l’avevo molto con la scena romana che c’era prima di noi che appunto faticava ad accettare realtá come l’Xtreme team che oggi vanta pezzi che sono dei classici del rap italiano. Eppure all’epoca eravamo trattati come la Trap oggi, poi alla fine molti di questi sono spariti mentre noi, anche se l’Xtreme team come gruppo si è sciolto, come artisti siamo ancora sulla scena.

In una diretta tempo fa accennasti a voler ristampare gli affare romano, sei ancora di quell idea e in caso a che punto sei?

  • Canesecco: Guarda, se lo facciamo lo facciamo entro il 2017! Non è facile fare una roba del genere, sarebbe bello, io la lancio la cosa, per me,visto che sono “Pro” alla ristampa della trilogia degli affare romano.

Tempo fa, ormai quasi 3/4 anni fa annunciasti la scrittura di un libro; dopo l uscita di one love ti chiesi se eri ancora a scriverlo e tu mi dicesti che far uscire un libro in quel periodo sarebbe stato difficile. Ecco, ora che stai avendo più successo, pensi di essere pronto/hai ancora in cantiere l’idea?

  • Canesecco: In realtá, il libro che stavamo facendo non era uno ma 2/3 [quando me metto a fa na cosa so pazzo!] (ride)
    Ogni tanto ce rimetto mano, ma appunto come dicevi tu, non me la sono sentita di stampare un libro. E comunque stampare un disco ha un prezzo, un libro costa molto di più e per non andarci sotto devi vendere veramente molte copie.Sono progetti immortali. Uno parla dell Xtreme Team, un altro di un’altra avventura “particolare”
    Io spero di tirarli fuori il prima possibile!

Bella Secco! Un saluto per i fan di Chiamarsi Mc che ti seguono?

Tag: , , , , , , ,


Emma Chiavacci

Emma Chiavacci

Disagiata e nullafacente che risponde al nome di Emma. Sono un mix di musica, sushi, voglia di vivere e nicotina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici