• Il 2020 del rap americano è una royal rumble

    Il 2020 del rap americano è una royal rumble

    Erano probabilmente un paio d’anni che la scena rap statunitense non ci regalava un periodo così straripante di uscite di spessore e qualità.

    Leggi tutto...

  • Intervista a Random: il suo primo ep tra Chiasso e Montagne Russe

    Intervista a Random: il suo primo ep tra Chiasso e Montagne Russe

    Emanuele Caso, in arte Random, ha solo 19 anni ma sembra avere già le idee chiare. Montagne Russe è il suo primo ep, uscito da pochissimo, e l’immagine adrenalinica suggerita dal titolo potrebbe rappresentare bene, per analogia, la sua storia con la musica. In Frasi fatte dice di essere solo uno come tanti, ma i numeri dicono tutt’altro: conta già un doppio disco di platino, milioni di stream su Spotify, e videoclip che in pochissimo tempo finiscono tra le prime tendenze di YouTube. Spopola grazie a social come TikTok, e con la recentissima partecipazione ad Amici Speciali consolida, ed amplia, i suoi ascoltatori. Fa parte di quei ragazzi giovanissimi che stanno raggiungendo, in musica, numeri incredibili – Tha Supreme, Anna, Madame, solo per citarne alcuni: la nuova generazione sembra avere una marcia in più, in fatto di originalità artistica e velocità, raggiungendo un pubblico molto vasto in tempi relativamente brevi.

    Leggi tutto...

  • Gemelli: svolta o passo indietro?

    Gemelli: svolta o passo indietro?

    Il doppio. Una figura mitica del tutto identica ad un’altra persona che, spesso, ne incarna il lato oscuro. Un tema ampiamente esplorato nella letteratura – come nel cinema – lungo l’intera storia dell’umanità. Pensiamo all’Anfitrione di Plauto, una delle più classiche commedie degli equivoci, o alla triste vicenda del narcisista Dorian Grey, per non parlare del confuso rapporto tra il protagonista senza nome e Tyler Durden in Fight Club.

    Leggi tutto...

  • La poetica del disagio: Disme racconta le terre dell’introspezione

    La poetica del disagio: Disme racconta le terre dell’introspezione

    Malessere e tormento interiore: Disme racconta la vita cruda che ha vissuto. La terra ligure viene raccontata da un punto di vista del tutto singolare. In collaborazione con Futura 1993 ecco l’intervista all’artista spezzino di casa Golpe che sta lasciando una nuova impronta nella musica rap.

    Leggi tutto...

  • Home
  • Le 5 Deluxe Edition più belle del rap italiano

Le 5 Deluxe Edition più belle del rap italiano

L’evoluzione degli album base, con contenuti aggiuntivi rispetto alla versione standard.
Ecco le 5 deluxe edition più belle del rap italiano.

Con l’edizione “Gran Turismo” di Bellaria di Vegas Jones, e l’imminente uscita di Rockstar (Popstar Edition) di Sfera Ebbasta, si ritorna a parlare di edizioni deluxe.
Nate con l’intento di ostacolare la pirateria, come abbiamo già detto, le deluxe edition sono l’evoluzione dell’album base. In esse vengono aggiunti inediti, remix oppure gadget, dettagli o semplici autografi. Ne abbiamo analizzate cinque, tutte accomunate da un’iconicità e una riconoscibilità che le ha rese dei must have per ogni ascoltatori.

Hellvisback Platinum Edition | Salmo

Il 5 febbraio 2016 usciva Hellvisback,‘album che ha riscosso fin da subito molto successo, spinto anche dall’hype generatosi intorno a lui. Riuscì in 59 giorni a certificarsi disco di platino e affermarsi come must-have. La sua Deluxe offre qualità che non pensavi potesse offrirti, infatti si compone di due CD e la seconda parte del fumetto (incluso nella Deluxe edition “base”) disegnato da Fr3nk, che è anche il creatore della copertina del Machete Mixtape III.

Il primo CD contiene un totale di 15 tracce, compresi i due inediti: Don Medellín e Title?. Entrambi i pezzi sono featuring. Il primo con Rose Villain, la prima donna ad essere entrata nella Machete Crew, il secondo con Nitro e Axos. Se Nicola è già stato visto al fianco di Salmo, il secondo era alla primissima incisione come artista di Machete.

Il secondo CD invece contiene 13 tracce suonate in live con la band. Se sei andato a un suo concerto, ti ricorderai sicuramente di come riesce a coinvolgere il pubblico e a tenere il palco. Questo secondo supporto audio rende senza dubbio l’idea di com’è essere ad un suo live.

Santeria Voodoo Edition | Marracash & Guè Pequeno

Composta da 2 CD, un libro fotografico e un DVD, La Voodoo Edition ha reso ancora più completa la fruizione di uno dei progetti più di impatto del 2016.
Il primo CD nel cofanetto propone la versione standard del disco. Nel secondo CD, acquistabile separatamente in versione digitale tra l’altro, troviamo l’EP Tesori nascosti, composto di tre inediti e tre remix, nati dalla collaborazione di Sfera EbbastaFabri Fibra Luchè.

Altro “Tesoro” è il DVD, un docu-film sulla lavorazione di Santeria intitolato The record sessions a cura di Pepsy Romanoff, che si è occupato della regia e della fotografia. A chiudere il tutto vi è un libro fotografico di ben 36 pagine che racconta questo percorso.

 

Vero Royal Edition | Guè Pequeno

Riedizione del terzo album in studio del GuercioVero Royal Edition si compone di 2 CD.
Se nel primo CD si ripropone l’album originale, nel secondo è tutt’altra storia.
9 inediti, tante collaborazioni soprattutto straniere, un remix in collaborazione con J-Ax, il remix a cura di Animalsons di Oro e Diamanti e la versione “Acoustic Jam Session” di: Squalo, Fuori Orario ed Eravamo Re. Un totale di 14 tracce, che potrebbe benissimo essere un album a sé.

Machete Mixtape Gold Edition | Machete Crew

“Edizione di lusso” è un eufemismo. Questa è la deluxe edition per definizione: infatti si compone di giusto 4 CD e un DVD.
Raccolti in un box di latta, decorato con la xerografia del logo Machete, vi sono il Machete Mixtape Vol.3, il Bloody Vinyl Vol.2, il Machete Mixtape Gold e Nato per Vincere.

Il primo dei 4 CD, è il terzo mixtape del collettivo. Pubblicato il 23 settembre 2014, è un progetto in pieno stile Machete Mixtape, che al suo interno ospita più di 30 artisti tra rapper e produttori. La produzione esecutiva e artistica è a cura di DJ Slait, mentre la copertina è un lavoro di Fr3nk.
24 tracce più 4 bonus nell’edizione digitale compongono questo lavoro da 77 minuti circa. Nel 2015 è stato certificato disco d’oro e per festeggiare, il collettivo ha deciso di dare vita alla Gold Edition.

Il secondo, Bloody Vinyl Vol.2, è nato come mixtape di DJ Slait, pubblicato in free download il 6 maggio 2015. Composto da 23 inediti in cui si alternano i vari rapper della crew, la produzione di queste tracce è curata dallo stesso Slait e da producer come Bassi MaestroLow KiddDanny The Cool, Salmo e molti altri. È stato pubblicato nella Gold Edition come copia fisica.

Il Machete Mixtape Gold  è una selezione di 18 brani, mixati sempre da Slait, appartenenti al primo e al secondo volume dei Machete Mixtape, originariamente pubblicati in free download nel 2012. La copia fisica è stata pubblicata esclusivamente all’interno della Gold Edition esattamente come il Bloody Vinyl Vol.2

Il quarto ed ultimo CD contiene il primo album ufficiale di Kill Mauri: Nato per Vincere, composto da 10 brani, di cui un feat con Gemitaiz Frah Quintale.

Quinto e ultimo pezzo di questa Deluxe è il DVD. Esso contiene 72 minuti di live set degli artisti e degli ospiti, comprese di backstage, registrate durante il Machete Mixtape III Tour.

Tradimento 10 Anni | Fabri Fibra

A distanza di 10 anni, Fabrizio Tarducci rende omaggio al suo terzo album in studio con l’edizione decennale. 2 CD per questa riedizione, con l’album originale nel primo e la reloaded nel secondo.
In questa riedizione vi sono 14 remix realizzati da vari produttori, Big Fish Don Joe in particolare, più delle skit, riguardanti l’edizione originale di Tradimento e altre curiosità, di artisti come Salmo, Guè Pequeno, Noyz NarcosMarracash.
La Platinum Edition dell’originale comprendeva anche la copia fisica di Pensieri Scomodi.

BONUS

Playlist “Rotto a Mano” | Salmo

Il 9 novembre scorso, è uscito l’ultimo progetto di Salmo, Playlist, che, qualche giorno prima della sua uscita, aveva attirato l’attenzione per una deluxe edition, in esclusiva Amazon, fuori dal comune.
Rotto a Mano, questo il nome dell’edizione, costava addirittura 5 euro in più della deluxe edition con il Booklet di 32 pagine e il Vip Pass per i contenuti esclusivi.
Se vi chiedeste cosa significasse “Rotto a mano”, beh, basta chiedere a tutti quei fan scioccati dal fatto che quest’edizione fosse caratterizzata dalla custodia del CD rovinata ad arte. Ehi, che ti aspettavi? (cit.)

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici