• Home
  • Dal letame nascono i fiori: Ghali ed Ernia hanno vendicato la Troupe D’Elite

Dal letame nascono i fiori: Ghali ed Ernia hanno vendicato la Troupe D’Elite

Il famoso aforisma di De Andrè si sposa perfettamente con la comeback story più avvincente del rap italiano: quella di Ghali ed Ernia.

Ebbene oggi cercheremo di ricomporre i tasselli di un mosaico, raccontando la formazione e lo scioglimento di un gruppo di giovani promesse del rap made in MI: Troupe D’Elite.

Tanto criticata quanto spinta da big della scena, questa crew ha dato vita a due rapper che, ad oggi, godono di una fama nazionale non indifferente: Ghali ed Ernia. Ma non erano gli unici membri.

La fondazione dei Troupe D’Elite risale al 2011 quando per l’appunto Ghali (Foh) ed Ernia, che ai tempi era noto come Er Nyah, insieme alla voce femminile di Maite e alle produzioni di Fawzi, ai tempi FonziBeat, decisero di unire le forze dando vita a questo progetto indubbiamente di rilievo.

Costituitasi nei primi anni ’10, la Troupe ha creato una vera e propria spaccatura di pensiero tra gli addetti ai lavori: da una parte Guè Pequeno e la Tanta Roba che hanno scommesso sulla Troupe, dall’altra numerose critiche per quanto riguarda i testi, definiti spregevolmente “al limite del demenziale” e “uno dei punti più bassi del rap italiano”.

La cosa singolare è che entrambe le parti non hanno torto. Perchè se il Guercio & Co. c’avevano visto lungo sulle potenzialità del collettivo milanese, non si può certo negare che alcuni testi fossero banali e a tratti infantili.

Con la Tanta Roba infatti, i Troupe D’Elite pubblicano nel 2012 l’omonimo EP composto da 5 tracce, sorbendosi una pioggia di critiche che per quanto comprensibili non tenevano alcun conto della giovanissima età dei componenti.

Il rapporto tra le parti però non è dei migliori, fin quando nel 2014 la crew meneghina rescinde il contratto che la legava all’etichetta di Guè e Dj Harsh. Ghali giustifica l’accaduto con il seguente post su Facebook.

TROUPE D'ELITE È ANCORA IN TANTAROBA LABEL?La risposta è No.Finalmente posso dirvi che io e Troupe D'Elite siamo…

Pubblicato da Ghali su Mercoledì 23 aprile 2014

L’album in uscita di cui parla è Il Mio Giorno Preferito, pubblicato il 26 maggio 2014 in free download. Questo è l’ultimo prodotto ufficiale dei Troupe D’Elite, sebbene seguiranno svariate collaborazioni nei progetti solisti.

Chiusa la porta per la Troupe, per Ghali ed Ernia si è paradossalmente aperta una voragine che i due hanno colto a loro modo e a loro tempo.

Nel 2013, Ghali pubblica da solista Leader Mixtape, collaborando con Sfera Ebbasta, Charlie Charles e Maruego e pubblicando diversi video su YouTube.

Lo strumento fondamentale per Ghali è stato proprio YouTube, battendo record di views e facendo numeri da vera popstar. Una hit al mese, da Optional a Ninna Nanna che ha sancito l’esordio su Spotify e l’inizio dei record. I video che hanno catalizzato l’attenzione nazionale sul rapper di Baggio sono indubbiamente Cazzo Mene e Dende, oltre che l’ormai pluripremiata Ninna Nanna, con cui ha spiccato definitivamente il volo.

Fonda l’etichetta discografica Sto Records, la linea d’abbigliamento Sto Clothing e il complesso multimediale Sto Magazine. Ormai ogni suo progetto, traccia, teaser o comparsa che sia, diventa un successo. Colleziona doppi e tripli platini con i singoli e con Album (il suo album), certificato oro dopo appena due settimane dalla pubblicazione e successivamente disco di platino.

Ed Ernia? Non è di certo rimasto a guardare. Introverso come i testi che scrive, si presenta senza troppe pretese e con un’estetica ben lontana dal classico trapper del momento. Il suo rap è molto riflessivo, cinico, con sonorità slow e taglienti, mescolando pezzi street a citazioni letterarie.

Dopo due anni di assenza dalla scena e una serie di web single tra cui annoveriamo la serie di Lewandowski, Venere Tutto Benepubblica il suo primo EP solista No Hooks, progetto avallato da Shablo e Thaurus Music.

Dalla pubblicazione di No Hooks la sua vita è cambiata di nuovo, stavolta in meglio; Neve è stata celebrata come una delle tracce più toccanti dell’anno, e Fenomeno con Izi ha fatto da ulteriore trampolino di lancio verso il pubblico del mainstream.

La vera svolta di Ernia, però, arriva puntuale pochi mesi fa: esattamente il 2 giugno pubblica lo web album Come Uccidere Un Usignolo, tributo al romanzo To Kill a Mockingbird di Harper Lee, contenente 8 tracce.

Questo web-album viene poi aggregato al suo primo progetto distribuito da una major, Come Uccidere Un Usignolo 67 Edition, contenente la seconda parte del precedente web-album, definitivo antipasto a quello che dovrebbe essere il suo album di Debutto.


Copertina di Come Uccidere Un Usignolo

Anche per Ernia dunque, grazie al pregevole lavoro svolto nella realizzazione dell’album e a numerose collaborazioni di qualità, è arrivato il momento di sedersi al tavolo dei vincitori.

Questa volta la critica rimane in silenzio, anzi applaude. Ci sono solo note positive per gli ex membri della Troupe milanese, che hanno dovuto incassare per anni ganci e montanti prima di scrollarsi di dosso le etichette che erano state poste su di loro. Ed è proprio per questo che, ora, il successo raggiunto ha un sapore speciale.

Tag: , , , ,


Riccardo Rochira

Riccardo Rochira

Penso sia troppo presto per scrivere la mia biografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici