• Tha Supreme a XFactor: il peso dell’hype

    Tha Supreme a XFactor: il peso dell’hype

    Giovedì 5 Dicembre è andata in onda la semifinale della tredicesima edizione di XFactor Italia: tra gli ospiti della serata si è esibito (è questo il termine giusto?) anche Tha Supreme, portando sul palco del talent una performance di Blun7 a Swishland realizzata con l’ausilio di un ologramma, che paradossalmente è stata più apprezzata dagli spettatori più anziani del talent che non dal pubblico della scena rap italiana.

    Leggi tutto...

  • Juice WRLD è morto a 21 anni

    Juice WRLD è morto a 21 anni

    Una notizia che non avremmo mai voluto dare è purtroppo diventata realtà questo pomeriggio: Juice WRLD, a soli 21 anni, è morto.

    Leggi tutto...

  • WWCD è il coronamento del viaggio della Griselda

    WWCD è il coronamento del viaggio della Griselda

    Il 29 novembre è uscito WWCD, il primo joint album della crew Griselda, composta da Westside Gunn, Conway the Machine e Benny the Butcher. L’acronimo del titolo significa “What Would ChineGun Do”, una barra che ritorna nelle tracce del disco come nella strofa di Westside in Scotties e nell’outro di May Store realizzato dalla storica collaboratrice Keisha Plum. Per i tre rapper di Buffalo si tratta del coronamento di un percorso che li ha portati in tre anni a firmare per la Shady Records di Eminem ed a collaborare con leggende della scena rap statunitense – da Ghostface Killah a Pusha T.

    Leggi tutto...

  • Senza Ghiaccio: la ribalta a riflettori spenti di Asp126 e Ugo Borghetti

    Senza Ghiaccio: la ribalta a riflettori spenti di Asp126 e Ugo Borghetti

    Senza Ghiaccio è il primo disco dei due membri meno sotto i riflettori della Lovegang: Ugo Borghetti ed Asp126. Il concept, però, non si basa solo su birre ed amari sorseggiati nei bar di Trastevere, anzi, si presenta molto più profondo di quanto si possa pensare.

    Leggi tutto...

  • Home
  • Cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo album di Capo Plaza?

Cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo album di Capo Plaza?

Al dispetto del pensiero comune, Capo Plaza è nel gioco da più tempo di quanto si possa immaginare. Quindi cosa dovremmo aspettarci dal suo prossimo album?

Il nostro caro Luca D’Orso, meglio conosciuto come Capo Plaza, in realtà ha alle spalle un numero inaspettato di lavori: nel 2013 usciva sul suo canale YouTube il primo singolo, Sto giù. Ha poi proseguito con altre canzoni, che vedono come ospiti rapper importanti nella scena attuale (su tutti Sfera Ebbasta), fino al 2016, anno in cui esce il primo album in studio con Peppe Soks.

I primi segni dell’uscita dall’underground si vedranno il primo Dicembre dello stesso anno, con l’uscita dello STO Freestyle, il secondo della serie.

Il vero successo si vedrà poi con quattro brani usciti nel 2017:
Allenamento #1
Allenamento #2
Allenamento #3
Giovane Fuoriclasse

Da qui strada spianata, hype dei fan che spingono per avere un album e Plaza che li accontenta l’anno seguente.

 

 

20 aprile 2018: esce “20“, primo album da solista

È vero che l’album è stato aspettato e voluto dai fan, ma il successo raggiunto si è rivelato sicuramente sorprendente: disco di platino e culla di hit come Tesla, un nuovo featuring con Sfera Ebbasta. L’album da più di 100.000 copie vendute è stato completamente affidato ad AVA per la cura delle produzioni.
Da prima dell’uscita dell’album, il giovane Luca ha iniziato a comparire sempre più di frequente nei brani della scena rap nostrana: da Serio con Emis Killa, passando per Casa Mia di Noyz Narcos una settimana prima della release date di 20, concludendo l’anno con il featuring in Trap Phone di Gué Pequeno.
Il bello, tuttavia, viene proprio nel 2019 con i feat internazionali con A-Boogie Aya Nakamura, ospite rispettivamente in Look Back at It Pookie.  In Italia ha collaborato con la Dark Polo Gang in Gang Shit, con Giaime in Mi ami o no e con la crew Machete in Yoshi RMX.

 

 

Il 2019 si sta per concludere

Le aspettative anche in questo caso sono alte per un personaggio che ha stupito in passato e dovrà farlo in futuro, se vuole dimostrare di non essere stato solo un fuoco di paglia. Con i suoi numeri e soprattutto con le sue collaborazioni, i fan attendono un album variopinto, con artisti big della scena e magari anche qualche collaborazione straniera. Ciò che è certo è che se Plaza vorrà rimanere sulla cresta dell’onda non potrà assolutamente fallire il prossimo appuntamento.

 

 

Tag: , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici