• My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    In occasione della pubblicazione del progetto My Love Lockdown (Midnight Sun) abbiamo intervistato Sina, un giovane emergente che sembra sempre più vicino ad irrompere nella Serie A del rap italiano. Origine sarda, un importante bagaglio di esperienza musicale alla spalle e tanta voglia di farsi capire e ascoltare. Di seguito trovate la nostra chiaccherata con lui.

    Clicca sulla cover per ascoltare “My Love Lockdown (Midnight Sun)” su Spotify

    Leggi tutto...

  • L’FSK STUPISCE ANCORA

    L’FSK STUPISCE ANCORA

    FSK TRAPSHIT è stato senza dubbio uno dei dischi protagonisti dell’annata scorsa. Un manifesto senza censura, sfacciato e sporco di lean che ha portato nelle cuffiette degli ascoltatori la peculiare visione della musica trap dell’FSK. Il trio lucano si è fatto strada a banger quali LA PROVA DEL CUOCO e NO SNITCH, prima di sfondare il portone del mainstream grazie ad ANSIA NO, conclamatissima hit da club presente nell’edizione deluxe dell’album d’esordio.
    Dopo aver rilasciato il singolo SETTIMANA AL CALDO, il gruppo è tornato in pista con un nuovo progetto. Saranno riusciti a sorprendere di nuovo?

    Leggi tutto...

  • Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Un noto adagio recita che l’importante non è la destinazione, ma il viaggio. È un motto che pone l’attenzione sul percorso che compiamo verso una determinata azione o obiettivo e su come sia il modo tramite il quale lo compiamo a farci crescere, e non il risultato raggiunto.
    Spesso però bisogna avere il coraggio di ribaltare questa prospettiva poichè un pellegrinaggio troppo lungo rischia di far perdere di vista ciò che è più importante, ossia il punto d’arrivo. Un viaggio è veramente grande solo in virtù del risultato conseguito, così come una storia entra nel mito a seconda di come si conclude.
    La storia di cui si parla in questo articolo dura quasi 4 anni: inizia ufficialmente il 2 dicembre 2016 per concludersi il 4 settembre 2020, e al centro c’è un disco il cui nome che era già culto ancora prima di vedere la luce: VT2M.

    Leggi tutto...

  • Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Il 4 settembre Big Sean ha rilasciato il suo quinto disco ufficiale, Detroit 2, sequel del mixtape del 2012. L’album segna il ritorno sulle scene del protégé di Kanye West dopo quasi tre anni quando, nel giro di pochi mesi, aveva rilasciato prima il suo quarto disco, I Decided., e poi il joint album con Metro Boomin, Double or Nothing.

    Leggi tutto...

  • Home
  • Discovery Album: DC4

Discovery Album: DC4

Il 28 ottobre 2016 Robert Rihmeek Williams, meglio conosciuto come Meek Mill, pubblica per Maybach Music Group, Dream Chasers Records e Atlantic Records il quarto, e per il momento ultimo, capitolo della saga Dreamchasers che vide luce per la prima volta nel lontano 2011.

Gli amanti del rap, italiano e non, ricorderanno con piacere l’annata 2016. Le numerose uscite su scala nazionale e internazionale non fecero altro che innalzarne esponenzialmente il livello, offrendo agli ascoltatori prodotti validi e ancora oggi fortemente apprezzati. DC4, nel bene e nel male, ha permesso al nativo di Philadelphia di estendere il proprio raggio d’ascolti e far parlare di sé anche oltreoceano.

La cover del mixtape non è altro che una foto segnaletica dopo un arresto di un giovane Meek Mill appena diciottenne, dopo un pestaggio subito da alcuni poliziotti, reo di averne opposto resistenza. La tracklist conta 14 brani e annovera featuring di grande spessore: 21 Savage, Tory Lanez, Lil Uzi Vert, Quavo, Pusha T, Young Thug, Nicky Minaj sono solo alcune delle all star presenti all’interno del mixtape, che esordisce dopo una settimana alla posizione numero 3 della classifica Billboard 200.

Anche il tappeto sonoro è frammentato e affidato a diversi produttori che hanno contribuito alla riuscita del progetto: Sonny Digital, CuBeatz, STREETRUNNER, Murda Beatz, 808Mafia i nomi più importanti. Le produzioni risaltano a pieno le qualità del rapper classe ‘87, all’interno del mixtape si trovano sia clamorosi banger da club in cui prevale l’energia degli 808 sia tracce più minimal per lasciare spazio alle liriche e ai pensieri del rapper. Molte tracce hanno però tra di loro un curioso denominatore comune: il frequente utilizzo di chorus (coretti, stile chiesa) in background.

Il mixtape inizia con l’intro On the regular, traccia energica in cui viene campionata la celebre O fortuna di Carl Orff. All’interno del testo non mancano sottili frecciatine a Drake, in quel periodo infatti non scorreva buon sangue tra i due rapper probabilmente a causa della relazione tra Meek Mill e Nicky Minaj nel 2016.

DC4, è bene ricordare, non è un disco ufficiale ma un mixtape. Non segue propriamente un filo conduttore o un concept ben definito. Il rapper racconta delle esperienze vissute a Philadelphia, di un passato oscuro e della voglia di rivalsa, con strumentali molto energiche e coinvolgenti. L’ostentazione delle ricchezze è poi una componente molto importante da non sottostimare e banalizzare, specialmente nella musica di Meek Mill che garantisce comunque liriche di spessore, in quanto semplice conseguenza del percorso intrapreso e delle difficoltà affrontate, infondendo così anche nell’ascoltatore vibes motivazionali.

 

Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici