• WWCD è il coronamento del viaggio della Griselda

    WWCD è il coronamento del viaggio della Griselda

    Il 29 novembre è uscito WWCD, il primo joint album della crew Griselda, composta da Westside Gunn, Conway the Machine e Benny the Butcher. L’acronimo del titolo significa “What Would ChineGun Do”, una barra che ritorna nelle tracce del disco come nella strofa di Westside in Scotties e nell’outro di May Store realizzato dalla storica collaboratrice Keisha Plum. Per i tre rapper di Buffalo si tratta del coronamento di un percorso che li ha portati in tre anni a firmare per la Shady Records di Eminem ed a collaborare con leggende della scena rap statunitense – da Ghostface Killah a Pusha T.

    Leggi tutto...

  • Senza Ghiaccio: la ribalta a riflettori spenti di Asp126 e Ugo Borghetti

    Senza Ghiaccio: la ribalta a riflettori spenti di Asp126 e Ugo Borghetti

    Senza Ghiaccio è il primo disco dei due membri meno sotto i riflettori della Lovegang: Ugo Borghetti ed Asp126. Il concept, però, non si basa solo su birre ed amari sorseggiati nei bar di Trastevere, anzi, si presenta molto più profondo di quanto si possa pensare.

    Leggi tutto...

  • Rooftop: sul tetto della Francia con SCH

    Rooftop: sul tetto della Francia con SCH

    Tecnica. Energia. Introspezione. SCH torna sulla scena con il suo quarto album in studio, quinto in totale, uscito il 29 Novembre 2019. Rooftop si compone di 17 tracce, alle quali vanno aggiunte altre 3 per la versione fisica.

    Leggi tutto...

  • Cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo album di Capo Plaza?

    Cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo album di Capo Plaza?

    Al dispetto del pensiero comune, Capo Plaza è nel gioco da più tempo di quanto si possa immaginare. Quindi cosa dovremmo aspettarci dal suo prossimo album?

    Leggi tutto...

  • Home
  • Forbes ha rivelato la lista dei rapper più pagati nel 2018

Forbes ha rivelato la lista dei rapper più pagati nel 2018

La rivista americana Forbes ha rivelato la lista dei 10 rapper più pagati del 2018: le sorprese non mancano.

Recentemente, i ragazzi di Forbes hanno rilasciato la classifica dei 10 rapper che, tra il giugno 2017 e il giugno 2018, hanno incassato di più. Nel conteggio vengono inclusi i dischi venduti, le stream, i ricavi dei vari merchandising, il cachet dei concerti e c’è anche chi ha “arrotondato” con qualcosa che si discosta dalla musica.

10 – Kanye West

Un 2018 ricco per l’ultimo classificato. Il primo giugno ha rilasciato Ye, ottavo album in studio uscito sotto GOOD Music e Def Jam. Progetto di soli 23 minuti che vede co-protagonisti diversi nomi, da Nicki Minaj Charlie Wilson. Successivamente, il duo WestCudi, pubblicherà Kids See Ghosts, uscito una settimana dopo.

Anche in ambito familiare, il rapper originario di Atlanta, può ritenersi soddisfatto. Ad inizio anno è infatti nata Chicago, la sua terza figlia.

In totale Kanye ha fatturato ben 27.5 milioni di dollari, che gli hanno permesso di entrare all’ultimo posto di questa classifica.

 

9 – Future

L’autore del successo What a Time to Be Alive, nonostante non pubblichi qualcosa di nuovo dal 2017, vanta un fatturato di ben 30 milioni di dollari, che lo classificano in nona posizione

8 – Pitbull

Cantautore, rapper, promotore e produttore originario di Miami, Armando Christian Perez, in arte Pitbull, è riuscito a fatturare 32 milioni di dollari. Fermo a Climate Change, il suo decimo album in studio, è l’autore della colonna sonora di Gotti, film sul primo padrino con John Travolta e Kelly Preston come protagonisti.

Armando ha inoltre annunciato l’uscita di un nuovo singolo, I Feel So Free With You con Britney Spears e Marc Anthony. Si sta inoltre dedicando a progetti extra musicali, come l’apertura della sua seconda charter school a Baltimora.

 

7 – Nas

Il classe ’73 New Yorkese Nasir bin Olu Dara Jones, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Nas, ha contribuito a questo 2018 con l’uscita del suo undicesimo album, Nasir, annunciato  da Kanye West ad aprile ed uscito a sorpresa il 15 giugno.

Album interamente prodotto da West, che pone fine ad un tempo di attesa di ben sei anni dal suo decimo album, Life is Good.

A quota 35 milioni di dollari, Nas si aggiudica il settimo posto.

 

6 – Dr. Dre

Fermo dal 2016, anno in cui uscì Come Back to the BusinessDr. Dre sta ancora ricevendo denaro da un affare con Apple, che gli permette di classificarsi sesto con circa 35 milioni di dollari.

 

5 – J. Cole

 

 

 

 

 

 

Autore di Your Eyez Only, quest’anno J. Cole ha rotto il silenzio con KOD, quinto album in studio che è stato accolto in maniera molto positiva dalla critica che gli permettono di arrivare primo in classifica in diversi paesi, quali Stati Uniti, Australia, Canada, Irlanda, Nuova Zelanda e tra gli album R&B nel mercato britannico. Nell’arco di tempo esaminato da Forbes ha fatturato 35.5 milioni di dollari.

 

4 – Drake

 

 

 

 

 

Prima, ma non ultima sorpresa, medaglia di legno per Drake. Non ha fatto aspettare i fan in questo 2018, infatti il 19 Gennaio ha pubblicato a sorpresa Scary Hours, un breve EP che contiene anche God’s Plan brano dal successo enorme che gli permise di generare hype per il progetto e scalare le classifiche internazionali.

Si è reso partecipe di un dissing contro  Pusha-T fresco di album (clicca qui per la nostra recensione di DAYTONA).

Il 29 giugno pubblica Scorpion, il suo quinto lavoro in studio (clicca qui per la nostra recensione di Scorpion).

Purtroppo non tutti i suoi lavori sono rientrati nel lasso di tempo conteggiato per la classifica, che vede Drake posizionarsi quarto con un fatturato di 47 milioni di dollari.

 

3 – Kendrick Lamar

 

 

 

 

 

Classe ’87, il rapper californiano Kendrick Lamar quest’anno si posiziona sul gradino più basso del podio.

Il 4 gennaio pubblica All The Stars come primo estratto di Black Panther: The Album. Il secondo, Pray for Me, viene pubblicato il 2 febbraio, mentre il 9 dello stesso mese, l’album esce finalmene per intero.

Damn, uscito nell’aprile 2017 torna come il fantasma del Natale passato, che gli consente di essere il primo rapper ad essere premiato con un Premio Pulitzer per la musica.

Annata eccezionale, che grazie al fatturato di 58 milioni di dollari, gli garantisce la medaglia di bronzo.

 

2 – Diddy

 

 

 

 

Altra sorpresa per quest’anno, Sean John Combs, in arte Diddy. Dopo tre anni a capo della classifica, grazie al suo impero del bere (Vodka Ciroc, Tequila DeLeón e l’acqua alcalina Aquahydrate), è caduto al secondo posto con un fatturato di 64 milioni di dollari.

Proprio recentemente, è stato accusato da Eminem di essere stato il mandante dell’omicidio di Tupac.

 

1 – Jay-Z

 

 

 

 

 

Il vincitore di quest’anno è Jay-Z, che è riuscito a spodestare dal trono Diddy col suo fatturato da 76.5 milioni di dollari.

Dopo aver accolto i due gemelli avuti con la moglie, Beyoncé, si è reso protagonista di un tour internazionale (dopo uno Nord Americano) con la moglie, On The Run II, tra Canada, Stati Uniti ed Europa.

 

Dieci nomi d’alto calibro, che hanno dimostrato cosa si può fare, oltre ai soldi, con la musica. Artisti diversi tra loro, ma legati dalla passione per la musica e l’occhio per i soldi.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici