• Che io mi aiuti: Bresh ha retto da solo il peso dell’oceano

    Che io mi aiuti: Bresh ha retto da solo il peso dell’oceano

    La Liguria, da qualche anno, è diventata una regione che ha saputo imporsi con grande vigore al centro della scena rap nostrana. Dall’estremo occidente dell’Italia una giovanissima generazione ha saputo rompere l’egemonia che da due decenni dominava il genere nella penisola, dominio presidiato da Milano, Roma, Napoli, Torino e Bologna. Queste città hanno da sempre funto da centri di formazione e catalizzatori per i rapper di ogni dove, come grandi dojo separati in cui affinare le proprie abilità.

    Genova, dal canto suo, ha sempre fornito al nostro paese la più grande scuola di cantautorato e forse l’impronta musicale più riconoscibile dello stivale, dentro e fuori i confini nazionali.

    Leggi tutto...

  • MULA EP: l’amore che dura poco

    MULA EP: l’amore che dura poco

    Il 2018 fu un anno di ricerca per Giaime: l’obiettivo era trovare una formula giusta per riuscire a sfondare le porte del mainstream italiano. I successi di TIMIDO e FINCHÈ FA GIORNO e il parziale flop delle due prove di GIMMI ANDRYX 2018 furono una chiara risposta ai dubbi dell’artista: il pubblico preferiva ascoltare il lato più romantico del rapper milanese.
    L’anno successivo è stato quello della conferma: FIORI e MI AMI O NO, certificate disco d’oro, contano ad ora più di venti milioni di streaming su Spotify.
    Arriviamo quindi a MULA, un EP di cinque tracce che rappresenta il culmine del percorso intrapreso due anni prima.

    Leggi tutto...

  • Discovery Album: 2014 Forest Hills Drive

    Discovery Album: 2014 Forest Hills Drive

    Il 9 dicembre 2014 Jermaine Lamarr Cole, in arte J.Cole, pubblica per Dreamville Records e Roc Nations il terzo album in studio: 2014 Forest Hills Drive. Cosa rende fino ad oggi questo disco un must listen per gli amanti del rap?

    Leggi tutto...

  • Pop Smoke è la next big thing?

    Pop Smoke è la next big thing?

    Il 7 febbraio Pop Smoke ha rilasciato il suo secondo mixtape, Meet the Woo 2, seguito del fortunato primo capitolo pubblicato nel luglio scorso. Ma facciamo un passo indietro: chi è Pop Smoke, presente anche nella prima parte di Jackboys?

    Leggi tutto...

  • Home
  • Security, il rapper di SoundCloud che piacerà ai fan dell’old school

Security, il rapper di SoundCloud che piacerà ai fan dell’old school

Nel corso degli ultimi mesi, i più curiosi fan del rap italiano hanno iniziato ad aprire SoundCloud nella speranza di trovare, sulla scia di quanto successo oltreoceano su per giù tra 2016 e 2017, qualche novità, qualcosa che smuovesse una scena che in tempi recenti, salvo alcune eccezioni, si presentava piuttosto stagnante.

E così, dopo l’incredibile successo degli Psicologi, su alcune testate giornalistiche di settore stanno iniziando timidamente ad apparire i nomi dei principali esponenti del movimento del SoundCloud italiano, che ha avuto il suo epicentro nella capitale: Radical, Zyrtck, Frostee, Mandark e Friman, dopo aver riempito per un paio di anni SoundCloud di collaborazioni e singoli caratterizzati da suoni innovativi per il panorama mainstream italiano, hanno iniziato ad approdare su Spotify, ognuno con l’obiettivo di portare la propria rivoluzione di suono.

Ma tra tutti questi nomi, uno di quelli che è riuscito ad attirare su di sé più attenzioni è senza dubbio Security, rapper classe 2002 di Roma, che ha da poco pubblicato su Spotify il suo secondo Ep, Colpo, composto da quattro canzoni, tre delle quali prodotte dal producer di fiducia Gengar.

 

La carriera di Security inizia nella seconda parte del 2018, quando compare in diverse collaborazioni con Lil Kaneki, che lo introduce nel giro dei SoundCloud rappers. Qualche mese dopo, ad aprile, è l’ora di Elite Ep, il primo Ep di Sicurezza, che mette in mostra tutte le sue potenzialità, subito notate da Ugo Borghetti, con cui collabora per 19, traccia prodotta da Drone126, che tornerà a lavorare con Security anche per Retta, uno dei tre singoli pubblicati su Spotify in attesa di Colpo.

Contrariamente agli altri SoundCloud rapper citati però, Security si erge portavoce di uno stile non nuovo a chi ascolta rap da diversi anni, un approccio prettamente street che basa il suo successo su un flow d’impatto che risalta su strumentali decisamente più old school rispetto a quelle proposte dai rapper delle nuove generazioni.

 

Questo stile viene riproposto anche in Colpo, con una consapevolezza dei propri mezzi ben più nitida, e raggiunge la sua massima espressione in Sicuro, la traccia prodotta da Xela Baby. L’intero EP, così come la gran parte della discografia di Security, ruota attorno ai racconti della vita di strada, che se da un lato conferiscono una discreta street credibility ad un ragazzo di neanche diciott’anni, dall’altro comporta una ripetitività negli argomenti che nel lungo può risultare cacofonica.

 

Ad ogni modo, siamo sicuramente di fronte ad un EP di indubbia qualità che, ricordiamo, rappresenta uno dei primi progetti di un emergente che ha già dimostrato di avere tutte le carte in regola per fare il salto di qualità nel corso del 2020 e che si è guadagnato il rispetto e il supporto di una delle principali realtà del rap italiano, la Love Gang.

Tag: , , , , , , ,


Cristiano Prataviera

Cristiano, 22 anni, do voce alla mia decennale passione per il rap e tutto quello che ci gira attorno. Laureato in Economia, mi sono trasferito da poco a Milano per frequentare il Master in Marketing e Comunicazione della Bocconi e iniziare ad approcciarmi al mondo del mercato discografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici