• Che io mi aiuti: Bresh ha retto da solo il peso dell’oceano

    Che io mi aiuti: Bresh ha retto da solo il peso dell’oceano

    La Liguria, da qualche anno, è diventata una regione che ha saputo imporsi con grande vigore al centro della scena rap nostrana. Dall’estremo occidente dell’Italia una giovanissima generazione ha saputo rompere l’egemonia che da due decenni dominava il genere nella penisola, dominio presidiato da Milano, Roma, Napoli, Torino e Bologna. Queste città hanno da sempre funto da centri di formazione e catalizzatori per i rapper di ogni dove, come grandi dojo separati in cui affinare le proprie abilità.

    Genova, dal canto suo, ha sempre fornito al nostro paese la più grande scuola di cantautorato e forse l’impronta musicale più riconoscibile dello stivale, dentro e fuori i confini nazionali.

    Leggi tutto...

  • MULA EP: l’amore che dura poco

    MULA EP: l’amore che dura poco

    Il 2018 fu un anno di ricerca per Giaime: l’obiettivo era trovare una formula giusta per riuscire a sfondare le porte del mainstream italiano. I successi di TIMIDO e FINCHÈ FA GIORNO e il parziale flop delle due prove di GIMMI ANDRYX 2018 furono una chiara risposta ai dubbi dell’artista: il pubblico preferiva ascoltare il lato più romantico del rapper milanese.
    L’anno successivo è stato quello della conferma: FIORI e MI AMI O NO, certificate disco d’oro, contano ad ora più di venti milioni di streaming su Spotify.
    Arriviamo quindi a MULA, un EP di cinque tracce che rappresenta il culmine del percorso intrapreso due anni prima.

    Leggi tutto...

  • Discovery Album: 2014 Forest Hills Drive

    Discovery Album: 2014 Forest Hills Drive

    Il 9 dicembre 2014 Jermaine Lamarr Cole, in arte J.Cole, pubblica per Dreamville Records e Roc Nations il terzo album in studio: 2014 Forest Hills Drive. Cosa rende fino ad oggi questo disco un must listen per gli amanti del rap?

    Leggi tutto...

  • Pop Smoke è la next big thing?

    Pop Smoke è la next big thing?

    Il 7 febbraio Pop Smoke ha rilasciato il suo secondo mixtape, Meet the Woo 2, seguito del fortunato primo capitolo pubblicato nel luglio scorso. Ma facciamo un passo indietro: chi è Pop Smoke, presente anche nella prima parte di Jackboys?

    Leggi tutto...

  • Home
  • Marketing è l’ultimo atto del grande 2019 firmato Wing Klan

Marketing è l’ultimo atto del grande 2019 firmato Wing Klan

Come mai prima di quest’anno si è assistito all’esplosione di un numero elevato di rapper che, fino a una dozzina di mesi fa, erano poco più di nomi su cui fare scommesse ad alto rischio; molti di questi, grazie all’enorme impatto mediatico avuto sulla scena, già non possono più considerarsi degli emergenti.

Stiamo parlando, tra gli altri, dei vari Massimo Pericolo, Madame, Shiva, FSK e thaSupreme. Ma se si tralascia l’effetto popolarità che deriva dall’impatto mediatico di cui i sopracitati artisti hanno beneficiato oltremodo, il 2019 ha regalato molti altri interessanti spunti musicali da progetti di rapper emergenti, come Gianni Bismark, Quentin40, Tauro Boys e, infine, i meno conosciuti ma non meno talentuosi Wing Klan.

Proprio il duo composto da Tommy Toxxic e Joe Scacchi rappresenta una delle novità più interessanti per gli appassionati di rap, che dopo il progetto di coppia datato 2018, quest’anno hanno potuto conoscere e apprezzare i due artisti presi singolarmente. A giugno l’album di Tommy Toxxic, Ghost, pubblicato sotto lo pseudonimo di Goya, aveva attirato le attenzioni sul Wing Klan di un discreto numero di occhi, preparando il terreno per il successo di Marketing, pubblicato a distanza di qualche mese.

 

Il lavoro di Joe Scacchi ha riscosso un sorprendente successo, eguagliando in poco più di una settimana i numeri fatti registrare da Ghost, a testimoniare due modus operandi nel dare un’identità ai propri lavori diametralmente opposti: Tommy ha fatto una scelta inusuale in Italia, ovvero quella di presentarsi con un album di una durata notevole, 18 tracce senza per altro nessun featuring a rendere più varia l’esperienza d’ascolto del disco. Poco importa, in quanto la scorrevolezza del progetto rimane innegabile, nonostante l’assenza di collaborazioni, e l’atmosfera intima voluta da Goya renda coinvolgente l’ascolto del disco.

 

Joe Scacchi ha, invece, optato per una configurazione più classica del suo progetto: 12 tracce per una mezz’ora di ascolto in cui vengono intelligentemente inserite le collaborazioni degli esponenti di punta della LoveGang (amici datati dei ragazzi del Wing Klan) che fungono anche da calamita per nuovi ascoltatori, con evidenti benefici sui contatori di Spotify. L’album, per lo stile e le caratteristiche di Scacchi, si rivela essere ben più di impatto rispetto a Ghost, che però ha il pregio di aver apparentemente lasciato un segno più profondo sui fan più accaniti del Wing Klan.

 

I risultati numerici danno, senza dubbio, voce alla scelta fatta da Joe, che se fino a prima dell’uscita di Marketing – parlando di gerarchie interne al Wing Klan – era spesso etichettato come “seconda linea” rispetto a Tommy, oggi vede la sua posizione decisamente rivalutata.

 

Elemento di notevole importanza e qualità di Marketing sono le produzioni di un sempre più in forma Nike, il produttore più vicino al Wing Klan, artefice anche delle strumentali di Ghost, che con il suo lavoro sui due album ha dimostrato di non sentire il peso di progetti importanti, nonché di saper lavorare abilmente su basi di diversa impronta: su Ghost era prevalente l’uso di melodie, mentre su Marketing, 808 e bassi hanno un peso più significativo; in entrambi i casi, però, le produzioni risaltano egregiamente le differenti caratteristiche dei due rapper.

 

Marketing può essere, quindi, definito come un album più ‘di circostanza’, nulla togliendo alla qualità del lavoro, che sicuramente si afferma come uno dei progetti più validi dell’anno firmato da un emergente e afferma il Wing Klan, per chi ancora avesse avuto dei dubbi, come una delle realtà più importanti del rap capitolino.

 

Tag: , , , , , ,


Cristiano Prataviera

Cristiano, 22 anni, do voce alla mia decennale passione per il rap e tutto quello che ci gira attorno. Laureato in Economia, mi sono trasferito da poco a Milano per frequentare il Master in Marketing e Comunicazione della Bocconi e iniziare ad approcciarmi al mondo del mercato discografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici