• Home
  • 5 canzoni per passare un Halloween a tema rap

5 canzoni per passare un Halloween a tema rap

Spesso la musica ci fa staccare completamente dalla realtà e ci fa viaggiare, asseconda dell’atmosfera che quel pezzo ci trasmette, in posti suggestivi, ma cosa succederebbe se ci portasse in luoghi macabri e spaventosi? Ecco i cinque brani che abbiamo selezionato per la notte di Halloween.

Jack e Sally – Nitro

La canzone è ispirata dal film di Tim Burton  Nightmare Before Christmas, dove il protagonista è lo scheletro Jack che decide di seminare disordine e terrore in una cittadina colorata e gioiosa in attesa del Natale ma ad accompagnarlo arriva la bambola di pezza  Sally e tra loro scoppia l’amore.

Il pezzo è presente nel  Machete Mixtape Due  e l’artista paragona la sua storia d’amore a quella dello spietato Jack, la descrizione di un amore che rispecchia perfettamente il clima non solo dell’opera di Tim Burton ma anche quello tipico di Halloween: io che cerco di baciarti, tu mi guardi e mi sbudelli!

Rob Zombie – Salmo e Noyz Narcos

Salmo ci presenta un quadro generale sulla società odierna  e forse è proprio quello a doverci fare realmente paura, invece Noyz Narcos utilizza la metafora del mostro in un teatro, riferito alla sua figura nella scena rap, che fa una strage di chi li sta attorno e invita gli spettatori a godersi il sangue della battaglia. Il ritornello aumenta la linea di terrore del pezzo con dei chiari riferimenti al film di Emily Rose, ai cadaveri nascosti e alla sete di sangue.

Il brano è accompagnato da un videoclip ambientato in un pub notturno con scene di sangue sui muri, insetti nei piatti e carne squarciata violentemente, insomma uno spettacolo da brividi.

Rob Zombie è un noto regista di horror movies, oltre che cantante e sceneggiatore indiscutibilmente legato all’estetica dark tipica della All Hallow’s Eve.

La Notte Delle Streghe – Claver Gold

Claver Gold cerca di spiegare al suo pubblico cosa si prova ad affrontare uno dei mali dell’uomo, l’ansia.

Paragona gli attacchi di panico a delle streghe malvagie che durante la notte ballano una danza per i maghi, tagliano le sue lenzuola, le sente gridare sui lampioni del suo viale e cerca di non farle entrare buttando il sale sulle scale. Lui sa che torneranno per un’altra lunga notte ed è talmente abituato ad incontrarle che se non dovessero più venire ne sentirebbe la mancanza, un paradosso che lascia impietriti.

Il video che accompagna il pezzo rispecchia il testo alla perfezione con la presenza delle streghe che iniziano i loro riti, con una donna che viene soffocata nel suo letto e un’altra quasi morente dopo aver passato la notte con le streghe. Tutto ciò è reso più suggestivo dal colore rosso molto predominante e dalle croci sparse per tutta la durata del filmato.

Halloween – Kodak Black

Ogni giorno è come se fosse Halloween per Kodak Black, perché il suo tenore di vita è molto simile all’atmosfera che si respira abitualmente quella notte. Nel brano viene menzionato il film catch me if you can che ha come protagonista uno spietato truffatore e dove l’artista si rivede e si riconosce, racconta anche che il suo subconscio, durante il sonno notturno, trasforma la tradizionale visita per le caramelle in una violenta rapina in casa con calci alla porta e vittime in ginocchio. L’artista però ci tiene a sottolineare che lui non incarna un demone ma non per questo ha problemi a compiere atti malvagi.

Monster – Kanye West feat Nicki Minaj, Jay z, Rick Ross &  Bon Iver

L’autocelebrazione nel rap è molto comune ma quella che hanno realizzato Kanye West, Nicki Minaj, Jay Z, Rick Ross e Bon Iver in questo brano ha davvero una valenza horror.

I rapper in questione prendono metaforicamente le vesti di mostri con occhi da diavolo, capaci di usare la stessa brutalità di un Ghoul o del mostro di Lochness nel saccheggiare donne e bambini e, se necessario, anche divorare il cranio del proprio avversario.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici