• Da Cinisello all’America: il viaggio di Vegas Jones

    Da Cinisello all’America: il viaggio di Vegas Jones

    Quando si nomina Cinisello Balsamo è difficile non pensare a Sfera Ebbasta, che già dalla street hit Ciny fece della sua appartenenza alla città dell’hinterland milanese il proprio marchio di fabbrica: a partire dal 2015 questo luogo ha avuto una valenza quasi simbolica per l’allora movimento della “nuova scuola”. Tuttavia a Cinisello ha avuto luogo la genesi di un altro rapper, Vegas Jones, che non intende assolutamente passare in secondo piano.

    Leggi tutto...

  • Tyler, The Creator ha di nuovo mutato pelle

    Tyler, The Creator ha di nuovo mutato pelle

    Igor è il sesto album di Tyler, The Creator che si presta a diventare uno dei progetti più interessanti del 2019, soprattutto per il suo difficile inquadramento in un preciso settore musicale. È lo stesso artista a presentare il suo ultimo lavoro come un non album, raccomandando l’ascoltatore di non aspettarsi di avere davanti un progetto rap.

    Leggi tutto...

  • La Beast Coast sta per fuggire da New York

    La Beast Coast sta per fuggire da New York

    “1997. New York City è una prigione di massima sicurezza. Uscirne è impossibile. Entrarvi è da folli”. Questo è lo slogan di Escape From New York, film fantascientifico del 1981 ambientato nella New York di fine millennio, al quale il creatore di Metal Gear Solid si è ispirato per la creazione del personaggio di Snake, e che ora presterà il suo nome all’album d’esordio della Beast Coast, il super-gruppo rap di New York capitanato da Joey Bada$$, in uscita il 24 maggio.

    Leggi tutto...

  • Clementino è rinato dalle proprie tarantelle

    Clementino è rinato dalle proprie tarantelle

    Tornare sulla scena dopo quasi due anni di inattività non è mai facile. Soprattutto se in questo lasso di tempo le logiche del mercato sono cambiate e la tua assenza è dovuta anche ad un lungo periodo in comunità a causa della dipendenza daquella merda che è la cocaina”. Clementino sa bene tutto questo, l’ha vissuto sulla sua pelle dopo aver toccato il cielo e raggiunto un grande successo con le due partecipazioni consecutive al Festival di Sanremo.

    Leggi tutto...

  • Home
  • Fila rilancia le DSTR97

Fila rilancia le DSTR97

Negli ultimi tempi stiamo vedendo tornare alla ribalta numerosi trend che hanno fatto la storia degli anni 90: immancabile ora, come vent’anni fa la presenza di FILA che ha rilanciato le DSTR 97.

FILA è sicuramente uno dei streetwear brand che ha da sempre accompagnato l’immaginario hip hop non sono nel vestiario ma anche nei testi.

Da Scholly D che nel 1986 pubblicava il pezzo Put Your Filas On, a Fabri Fibra che oltre a nominare il marchio originario di Biella ha collaborato per creare una mini capsule collection di quattro pezzi proprio per celebrare il rapporto tra il brand e l’hip hop.

FILA ha fatto un grosso comeback nelle ultimi stagioni grazie a diversi trend che, in modo circolare, sono tornati: la logomania che ha quasi imposto a qualsiasi casa produttrice di avere almeno un capo con il proprio logo ben visibile e le silhouette degli anni 90.

Siamo andati all’evento realizzato per l’occasione del lancio della sneaker al Superstudio Più in via Tortona a Milano conclusosi con l’esibizione live dei Tauro Boys.

FILA DSTR97

Cogliendo la palla al balzo e allo stesso tempo innovandosi e accostandosi alla tendenza del Racing tornata in voga nelle ultime collezione mondane, il 31 Gennaio 2019 FILA ha rilanciato le sneaker DSTR97: scarpa caratterizzata un mix originale di tutte le tendenze di cui abbiamo citato fino ad adesso.

Un tuffo negli anni 90 / inizio duemila è stato fatto grazie alla silhouette che rimanda senza battito di ciglia all’originale forma della sneaker caraterizzata soprattutto dalla suola alta, il logo non è presente solo in una posizione ma lo troviamo sia sul tallone, sia sui lati che su tutto il profilo della scarpa.

A completare il concept di questa sneaker ci pensa la tendenza del racing sviluppata soprattutto nella campagna pubblicitaria.

Le sneaker sono acquistabili in retail selezionati al prezzo di €120 e per il momento sono disponibili solo in Europa e con sole due colorazioni: White/gray violet e White/navy.

Per questa campagna non ci sono solo scarpe: è stata presentata una capsule composta da waist bag, cap e tshirt.

Il ritorno di FILA sviluppatosi anche grazie alle collaborazioni con Gosha e Fendi, ha fatto piano piano rispolverare o comprare almeno un prodotto del brand occupando un posto nei nostri armadio nelle nostre scarpiere: questa release riuscirà ad eguagliare o superare il successo avuto con le Disruptor II?

Presentarle inizialmente solo nel continente europeo può essere una strategia per far aumentare la richiesta all’estero?

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici