• My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    In occasione della pubblicazione del progetto My Love Lockdown (Midnight Sun) abbiamo intervistato Sina, un giovane emergente che sembra sempre più vicino ad irrompere nella Serie A del rap italiano. Origine sarda, un importante bagaglio di esperienza musicale alla spalle e tanta voglia di farsi capire e ascoltare. Di seguito trovate la nostra chiaccherata con lui.

    Clicca sulla cover per ascoltare “My Love Lockdown (Midnight Sun)” su Spotify

    Leggi tutto...

  • L’FSK STUPISCE ANCORA

    L’FSK STUPISCE ANCORA

    FSK TRAPSHIT è stato senza dubbio uno dei dischi protagonisti dell’annata scorsa. Un manifesto senza censura, sfacciato e sporco di lean che ha portato nelle cuffiette degli ascoltatori la peculiare visione della musica trap dell’FSK. Il trio lucano si è fatto strada a banger quali LA PROVA DEL CUOCO e NO SNITCH, prima di sfondare il portone del mainstream grazie ad ANSIA NO, conclamatissima hit da club presente nell’edizione deluxe dell’album d’esordio.
    Dopo aver rilasciato il singolo SETTIMANA AL CALDO, il gruppo è tornato in pista con un nuovo progetto. Saranno riusciti a sorprendere di nuovo?

    Leggi tutto...

  • Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Un noto adagio recita che l’importante non è la destinazione, ma il viaggio. È un motto che pone l’attenzione sul percorso che compiamo verso una determinata azione o obiettivo e su come sia il modo tramite il quale lo compiamo a farci crescere, e non il risultato raggiunto.
    Spesso però bisogna avere il coraggio di ribaltare questa prospettiva poichè un pellegrinaggio troppo lungo rischia di far perdere di vista ciò che è più importante, ossia il punto d’arrivo. Un viaggio è veramente grande solo in virtù del risultato conseguito, così come una storia entra nel mito a seconda di come si conclude.
    La storia di cui si parla in questo articolo dura quasi 4 anni: inizia ufficialmente il 2 dicembre 2016 per concludersi il 4 settembre 2020, e al centro c’è un disco il cui nome che era già culto ancora prima di vedere la luce: VT2M.

    Leggi tutto...

  • Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Il 4 settembre Big Sean ha rilasciato il suo quinto disco ufficiale, Detroit 2, sequel del mixtape del 2012. L’album segna il ritorno sulle scene del protégé di Kanye West dopo quasi tre anni quando, nel giro di pochi mesi, aveva rilasciato prima il suo quarto disco, I Decided., e poi il joint album con Metro Boomin, Double or Nothing.

    Leggi tutto...

  • Home
  • Napoli 51: intervista a Nicola Siciliano

Napoli 51: intervista a Nicola Siciliano

Dopo una serie di singoli e featuring di successo, è finalmente uscito questa notte il primo album ufficiale di Nicola Siciliano, Napoli 51: Primo Contatto. Un disco ambizioso, che rappresenta il primo capitolo di un progetto più ampio, che avrà luce nei prossimi mesi e che si pone l’obiettivo di mettere il giovane partenopeo nelle condizioni per fare il salto di qualità definitivo nel panorama mainstream del rap italiano. Abbiamo scambiato due chiacchiere con Nicola per capire quali fossero le sue sensazioni nei confronti dell’album e del percorso artistico da lui intrapreso fino a questo momento.

 

1) “Napoli 51: primo contatto” e finalmente Nicola Siciliano approda nella musica che conta. Quali sono le tue sensazioni per l’uscita del disco? Che risposta ti aspetti dal pubblico?

Per questo album ho alte aspettative. Propendo verso la positività, mentre la risposta del pubblico spero sia recettiva ed efficace così da percepire e rendere costruttivo ogni dettaglio.

 

2) L’anno scorso ti abbiamo definito un ultimo romantico all’ombra del Vesuvio, un principe di Secondigliano. Che cosa significa ora, per te, calarti nelle vesti dello space invader? Quale senti che sarà il tuo compito musicale?

Il mio compito musicale sarà quello di farmi conoscere musicalmente non solo da chi riesce a comprendere il dialetto napoletano, vorrei arrivare a più persone possibili.

 

3) “Napoli 51” è una terra a te sconosciuta, ancora da esplorare? O è qualcosa che tu, da pioniere, vuoi portare alla luce?

Napoli 51 è una terra semi-sconosciuta ed è da portare subito alla luce per far conoscere tutte le sue sfaccettature.

 

4) I singoli che hanno preceduto il disco hanno riscontrato grandi ascolti. Pensi che sarà indicatore di quel che verrà con l’album?

Mah, non so dirti, spero di sì. Ogni singolo uscito fino adesso è stato un trampolino di lancio per proiettarmi verso lo stile dell’album vero e proprio.

 

5) MVMA è una delle tracce che abbiamo gradito di più, quest’anno, ed è molto diversa da ciò a cui ci hai abituato di solito. Da dove è venuta l’ispirazione per un esperimento musicale del genere?

MVMA è una traccia che mi riporta in un viaggio di anni indietro e mi ricorda molto i film anni ‘80, soprattutto lo vedo come colonna sonora di un prossimo improbabile Scarface.
Mi rimanda troppo a quel mood.

 

6) ‘Napoli 51: primo contatto’ sarà parte di un progetto più ampio, puoi anticiparci qualcosa al riguardo?

Dico solo che NAPOLI 51 PRIMO CONTATTO è da leggere bene. Primo contatto…primo contatto…

 

7) Negli ultimi anni la scena rap di Napoli sta riscontrando un successo sempre più grande in tutta Italia: qual è la tua posizione al riguardo? Qual è il tuo rapporto con i tuoi colleghi di Napoli? Con che ruolo ti rispecchi nel contesto della scena partenopea?

La mia posizione al riguardo è su di una scala in salita. I rapporti coi miei colleghi di Napoli fortunatamente sono buoni. Andiamo d’accordo quasi tutti. Il mio ruolo è molto vago, mi vedo come colui che viaggia in ogni singolo mondo che si avvicini all’arte costruttiva.

Tag: , ,


Cristiano Prataviera

Cristiano, 22 anni, do voce alla mia decennale passione per il rap e tutto quello che ci gira attorno. Laureato in Economia, mi sono trasferito da poco a Milano per frequentare il Master in Marketing e Comunicazione della Bocconi e iniziare ad approcciarmi al mondo del mercato discografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici