Tag: Dj FastCut

Magic Boulevard” è il titolo del nuovo album di Wiser, disponibile in streaming su Spotify, su tutti i digital store e in copia fisica su www.bucodelrap.it per Glory Hole Records.

A due anni di distanza da “Marciapiedi”, il suo progetto d’esordio, il giovane rapper romano Wiser torna con il nuovo, attesissimo progetto. Dopo aver calcato i palchi di tutt’Italia negli ultimi due anni con Dj Fastcut, nella formazione di Dead Poets, e dopo aver accumulato consensi di pubblico e critica proprio grazie alle strofe nei due album di Dead Poets – “Il verso” con Mask William Pascal conta più di 300.000 stream su Spotify -, Wiser ha deciso di condensare tutte le esperienze dell’ultimo periodo in un album ufficiale. Ad accompagnarlo alle produzioni, e nella direzione creativa, c’è Dj Fastcut, che ha seguito la carriera e gli sviluppi di Wiser sin dagli esordi.

“Magic Boulevard” è quindi il risultato dell’incontro e dello “scontro” tra gli approcci e gli input lirici e musicali rispettivamente di Wiser e di Dj Fastcut: un album dal suono classico, dall’approccio autentico, che si sviluppa su un sentiero sonoro che è quello tipico del producer romano, ma nel quale non mancano deviazioni ed episodi dalle sonorità più fresche, esperimenti più attuali, contaminazioni inaspettate. Wiser rappa premiando sempre la tecnica e la metrica, cambiando flow di brano in brano, inserendo al contento momenti cantanti, sempre con un occhio di riguardo verso le melodie, anche nei momenti più serrati e hardcore. Esalta al meglio le strumentali, sfrutta le atmosfere che evocano e alterna ironia e momenti seri, malinconia e leggerezza, esaltazione tecnica e profonda introspezione, in maniera fluida e coerente.

In “Magic Boulevard” Wiser ha deciso di raccontare se stesso, le sue notti insonni, le sue paranoie e le sue avventure e disavventure, ed anche per questo ha deciso di inserire un solo featuring: quello di Claver Gold, altro artista del roster Glory Hole Records, in “Nomadi”.

Non è successo File Toy

Non è successo è il titolo del nuovo singolo di File Toy, fuori sul canale YouTube della Glory Hole Records – accompagnato dal video ufficiale – e presto disponibile su Spotify e digital store. 

A due anni di distanza da Sembra Impossibile, disco firmato dalla Cernobyl Crew – collettivo firmato da File Toy e West -, File Toy torna con un nuovo singolo, nell’attesa del prossimo album ufficiale, previsto per il 2019. Il brano vede la partecipazione di diversi artisti che, come lui, fanno parte della Glory Hole Records: la produzione è infatti firmata dall’amico e collega West, mentre sono presenti anche un featuring di Wiser e gli scratch di Dj FastCut. 

Non è successo è un brano dalle tinte malinconiche ma anche un racconto di rivalsa, il racconto degli ultimi anni di File Toy, dei rapporti cambiati e di quelli persi, delle disavventure ma anche della capacità di risollevarsi dagli insuccessi. Le atmosfere evocative del beat di West vengono arricchite dai cut di Dj FastCut, mentre la strofa di Wiser tradisce una maturità ben maggiore di quella di un vent’enne.  

Il video di Non è successo è stato realizzato da Andrea Speca. 

Dentro i nostri guai è il titolo del secondo estratto da Dead Poets II, il nuovo producer album di Dj FastCut fuori per Glory Hole Records – disponibile in copia fisica su www.bucodelrap.it e su Spotify e digital store.

Il nuovo singolo estratto dal nuovo disco di Dj FastCut – dopo La risposta è sì con gli ATPC – vede protagonisti 3 rapper di caratura assoluta, considerati tra i migliori liricisti del panorama underground (e non solo) contemporaneo: Il TurcoClaver Gold Lucci. Dentro i nostri guai è un flusso di coscienza, una confessione a cuore aperto dei tre artisti, che parlano del rap e parlano al rap, rivendicandone con forza l’incisività. Il suono classico di Dj FastCut si fa deciso, scuro e incalzante, cornice perfetta per le liriche incisive del trio al microfono.

Il video di Dentro i nostri guai, che vede protagonisti i tre rapper, è firmato da Nicola Corradino.

 

Tatanka” è il titolo del nuovo album di Sgravo, fuori per Glory Hole Records e disponibile in copia fisica su www.bucodelrap.it . Si tratta a tutti gli effetti del primo album ufficiale di Sgravo, e arriva dopo una carriera contrassegnata da numerosi mixtape e progetti realizzati con il gruppo Guastaf3st3 (del quale fa parte con Dj Fastcut), ed è nato durante l’ultimo anno, trascorso dal rapper sui palchi di tutt’Italia e non solo – su tutti quello dell’Hip Hop Kemp in Repubblica Ceca – durante il Dead Poets Tour e il Contest 4 Feat tour.

Ad accompagnare l’uscita del disco arriva, sul canale YouTube ufficiale della Glory Hole Records, il video de “La bava del cane”, che vede protagonisti una lente fisheye, Sgravo e un sacco di barre: gli ingredienti perfetti per un brano aggressivo, dalle tinte rock, impreziosito da un sentito omaggio a Primo – uno dei rapper più importanti per il percorso artistico di Sgravo, sia dal punto di vista musicale che da quello umano.

“Tatanka” è composto da 17 tracce e si caratterizza per un’ampia varietà, sia dal punto di vista delle produzioni che da quello dei flow. Sgravo spazia in lungo e in largo, rappando su produzioni prima cupe e profonde, poi più leggere e aperte, passando per strumentali dall’anima incredibilmente rock, per arrivare poi a beat incalzanti e dalle tinte elettroniche. La voce del rapper funge da vero collante lungo tutto il progetto: i suoi mezzi tecnici gli permettono di utilizzare flow incredibilmente rapidi e d’impatto, rafforzati da incastri frenetici e da una delivery diretta e decisa. Il concept principale dietro l’album è la voglia di lottare, il desiderio di non conformarsi ad una società sempre più corrotta e omologante. La vera forza sta nell’opporsi a tutti gli ostacoli che ci si parano davanti, prendendoli di petto, senza paura di soffrire ma scegliendo sempre di non arrendersi. Sgravo non promette soluzioni facili o veloci, ma con “Tatanka” cerca di far capire agli ascoltatori che non sono i soli a lottare e a districarsi ogni giorno tra mille ansie, paranoie, dubbi e problemi.

Diverse sono le collaborazioni, sia al microfono che alle macchine; Sgravo ha infatti scelto di riunire collaboratori storici e amici di una vita. Alla voce featuring troviamo Kenzie, Claver Gold, Master Joke, Johnny Roy, Hybrido, Wiser, Lord Madness e Ape; le produzioni sono invece state curate da Steven One, Dj Fastcut, Hybrido, Twiky e Sgravo stesso, mentre il maestro Angelo Puzzutiello ha curato i riff di chitarra in “Vaffanculo”.

rancore

Direttamente da Facebook, sotto la categoria “Genere”, compare la dicitura HHH: ovviamente non stiamo parlando del celebre wrestler Triple H, ma di Tarek Iurcich, in arte Rancore. Hermetic Hip Hop, questo significa HHH, in italiano hip-hop ermetico. L’ermetismo, letterariamente parlando, indica uno stile di scrittura dal carattere chiuso (da chiusura ermetica appunto) e volutamente complesso, in genere ottenuto attraverso una serie di analogie e rimandi intrecciati. L’HHH ha dato un carattere particolarmente distintivo al rapper romano, dal quale ormai nessuno è più capace di aspettarsi testi di facile lettura, tuttavia nell’ultimo periodo il prima citato ermetismo si sta impossessando anche della sua persona, facendolo scivolare nel dimenticatoio.

Continua a leggere

Seguici