• Home
  • glory hole records

Tag: glory hole records

Magic Boulevard” è il titolo del nuovo album di Wiser, disponibile in streaming su Spotify, su tutti i digital store e in copia fisica su www.bucodelrap.it per Glory Hole Records.

A due anni di distanza da “Marciapiedi”, il suo progetto d’esordio, il giovane rapper romano Wiser torna con il nuovo, attesissimo progetto. Dopo aver calcato i palchi di tutt’Italia negli ultimi due anni con Dj Fastcut, nella formazione di Dead Poets, e dopo aver accumulato consensi di pubblico e critica proprio grazie alle strofe nei due album di Dead Poets – “Il verso” con Mask William Pascal conta più di 300.000 stream su Spotify -, Wiser ha deciso di condensare tutte le esperienze dell’ultimo periodo in un album ufficiale. Ad accompagnarlo alle produzioni, e nella direzione creativa, c’è Dj Fastcut, che ha seguito la carriera e gli sviluppi di Wiser sin dagli esordi.

“Magic Boulevard” è quindi il risultato dell’incontro e dello “scontro” tra gli approcci e gli input lirici e musicali rispettivamente di Wiser e di Dj Fastcut: un album dal suono classico, dall’approccio autentico, che si sviluppa su un sentiero sonoro che è quello tipico del producer romano, ma nel quale non mancano deviazioni ed episodi dalle sonorità più fresche, esperimenti più attuali, contaminazioni inaspettate. Wiser rappa premiando sempre la tecnica e la metrica, cambiando flow di brano in brano, inserendo al contento momenti cantanti, sempre con un occhio di riguardo verso le melodie, anche nei momenti più serrati e hardcore. Esalta al meglio le strumentali, sfrutta le atmosfere che evocano e alterna ironia e momenti seri, malinconia e leggerezza, esaltazione tecnica e profonda introspezione, in maniera fluida e coerente.

In “Magic Boulevard” Wiser ha deciso di raccontare se stesso, le sue notti insonni, le sue paranoie e le sue avventure e disavventure, ed anche per questo ha deciso di inserire un solo featuring: quello di Claver Gold, altro artista del roster Glory Hole Records, in “Nomadi”.

Lunedì 02/12 è partito il preorder per il vinile di “Tenebra è la notte ed altri racconti di buio e crepuscoli”, ultima fatica di Murubutu, prodotto e distribuito da Glory Hole Records / Mandibola Records.

Uscito a febbraio 2019, il brano è stato accolto con entusiasmo sia dal pubblico che dalla critica, ed è protagonista di un lungo tour che sta portando Murubutu sui palchi di tutta Italia, dopo aver accumulato milioni di stream su Spotify. Il disco, come da titolo, sfrutta l’abilità lirica e narrativa di Murubutu per raccontare la notte e l’oscurità in tutte le sfumature, dando vita ad immagini vivide, che si susseguono di pari passo con le canzoni. Prodotto da alcuni dei beatmaker di fiducia del rapper – tra cui Dj WestDj FastcutIl TenenteXXX-FilaSwelto e altri ancora -, “Tenebra è la notte” vede la partecipazione di Claver GoldCaparezzaMezzosangueDutch NazariWillie Peyote, gli scratch di Dj T-Robb e molto altro.

Il vinile è un doppio gatefold realizzato in tiratura limitata: solo 1000 copie, disponibili in due colorazioni diverse. 700 copie saranno infatti classici vinili neri, mentre una serie limitata di soli 300 pezzi sarà disponibile in blu.

Il preorder sarà aperto dal 2 al 15 dicembre su Buco del Rap , mentre le spedizioni partiranno il 18 dicembre.

Fiore di Loto

Parte oggi il preorder di “Fiore di Loto”, il nuovo album di Tmhh, prodotto da Glory Hole Records e disponibile in streaming su Spotify, su tutti i digital store e in copia fisica su http://www.bucodelrap.it/index.php/tmhh-fiori-di-loto.html

A poco più di un anno di distanza da “Errare Umano”, il suo album d’esordio ufficiale – ben accolto sia dalla critica che dal pubblico -, il rapper marchigiano torna con un nuovo progetto, ancora una volta contraddistinto dalla forza introspettiva delle liriche. Dopo aver analizzato attentamente la figura dell’uomo nel progetto precedente, partendo da se stesso, questa volta Tmhh cerca di osservare ciò che lo circonda con più leggerezza ma sempre con attenzione. Ad aiutarlo con questa nuova prospettiva di ricerca c’è il tappeto sonoro, interamente firmato da Jjames, che spazia in molte direzioni diverse, dando una ventata di freschezza imprevedibile all’immaginazione del rapper classe ’92. Trovano infatti spazio sonorità più attuali e incalzanti, momenti più melodici e intimi, altri quasi latineggianti, a dimostrare quanto la versatilità tecnica e musicale di Tmhh vada di pari passo con la profondità della sua scrittura.

Euterpe” è il titolo del nuovo album di File Toy, prodotto da Glory Hole Records e disponibile in streaming su Spotify, su tutti i digital store e in copia fisica su www.bucodelrap.it

A due anni di distanza da “Sembra Impossibile”, disco realizzato in coppia con Dj West – sotto l’alias di Chernobyl Crew – e a ben 4 anni di distanza da “Pantafa”, suo ultimo lavoro da solista, File Toy torna con un nuovo album, un progetto ideato e realizzato insieme a Dj Rogo. Il titolo è un omaggio ad Euterpe, figura che nella mitologia greca è indicata come musa della musica e della poesia lirica. Il duo non ha però scelto il titolo in virtù di una forte ispirazione al mythos classico, quanto più perchè ha deciso di omaggiare il suo hip hop classico, quasi puro, cercando però allo stesso tempo di farlo suonare moderno; un tributo, quindi, alla musica che li ha formati, ma senza timore di sperimentare. Una rivisitazione dinamica di un suono senza tempo, che ha dato vita ad un album verace, che mostra chiaramente i frutti del lungo lavoro di scrittura e produzione. “Euterpe” è il disco della maturazione lirica definitiva di File Toy, che riesce ad abbracciare tanto gli elementi classici del suo immaginario – dal mondo dei graffiti passando per il rap più hardcore – quanto a muoversi su territori inesplorati, figli di un’introspezione adulta, plasmata dalla vita e dalle esperienze – positive e negative – vissute dal rapper.

Se le produzioni sono tutte firmate da Dj Rogo, diversi sono i featuring presenti lungo il disco: StephkillZampaDaniele detto InoxModerKenzieAskal FukushimaBrenno ItaniSPH2BetClaver Gold e Tmhh. Diversi nomi, alcuni amici e collaboratori di lunga data – come Claver Gold, Stephkill o Kenzie -, altri giovani scommesse – come Tmhh e SPH -, altri completamente inediti, come Zampa.

L’uscita dell’album è accompagnata da quella del video di “Le Luci Dei Vagoni, brano che unisce al rap un’altra grande passione di File Toy, quella per il writing. Uno storytelling autobiografico, il racconto di una passione tanto rischiosa quanto adrenalinica, che prende vita nelle immagini – claustrofobiche ed evocative – di Giovani Elettrici, autori del video.

Non è successo File Toy

Non è successo è il titolo del nuovo singolo di File Toy, fuori sul canale YouTube della Glory Hole Records – accompagnato dal video ufficiale – e presto disponibile su Spotify e digital store. 

A due anni di distanza da Sembra Impossibile, disco firmato dalla Cernobyl Crew – collettivo firmato da File Toy e West -, File Toy torna con un nuovo singolo, nell’attesa del prossimo album ufficiale, previsto per il 2019. Il brano vede la partecipazione di diversi artisti che, come lui, fanno parte della Glory Hole Records: la produzione è infatti firmata dall’amico e collega West, mentre sono presenti anche un featuring di Wiser e gli scratch di Dj FastCut. 

Non è successo è un brano dalle tinte malinconiche ma anche un racconto di rivalsa, il racconto degli ultimi anni di File Toy, dei rapporti cambiati e di quelli persi, delle disavventure ma anche della capacità di risollevarsi dagli insuccessi. Le atmosfere evocative del beat di West vengono arricchite dai cut di Dj FastCut, mentre la strofa di Wiser tradisce una maturità ben maggiore di quella di un vent’enne.  

Il video di Non è successo è stato realizzato da Andrea Speca. 

Seguici