Tag: Ice One

La Paura è il titolo del nuovo singolo di DragWan, accompagnato da un video ufficiale, disponibile sul canale YouTube dell’artista; il brano è estratto da Respiro EP, l’ultimo progetto del rapper torinese.

Il brano – come lasciato intendere dal titolo – narra proprio della paura, della natura oscura e disturbante di questa sensazione, che si nutre della nostra energie, rintanandosi nei meandri più reconditi della mente. Su un beat cupo ed ipnotico di Ice One, impreziosito dagli scratch di Dj P-Kut, DragWan descrive questo terrore come una creatura vivente, quasi dotata di una coscienza a sé. Nel video, diretto da Matteo Capatti e Andy Ferrero, la paura assume il volto di uno spettrale vampiro, che dopo aver aggredito DragWan, lo lascerà profondamente cambiato…

Respito EP è disponibile da oggi in copia fisica, sia in CD che in vinile, su www.dragwan.bigcartel.com – mentre in digitale su www.dragwan.bandcamp.com

Il nuovo video estratto da “Iniezione Musicale”, il primo abum del progetto CalIce – che vede Ice One alle produzioni e la giovane Cal al microfono – si intitola “Se non sai chi sono”. Il brano, in piena sintonia con il mood dell’intero disco, è un viaggio riflessivo e onirico a tempo di musica e spesso dedicato alla musica stessa, musa ispiratrice e habitat ideale per la ricerca della propria identità, artistica ma anche e soprattutto personale. Cal, artista versatile a 360 gradi – cantante, rapper, strumentista, pittrice e molto altro – si lascia andare ad un flusso di coscienza che oscilla tra il rappato classico e una sorta di slam poetry, dando vita ad un flow a tratti ipnotico e a tratti cadenzato. La presenta di Ice One in cabina di regia garantisce una produzione raffinata, che gioca in maniera elegante con i sample ma che non ha timore di aggiungere carne al fuoco per innalzare le vibrazioni del pezzo.

Il video di “Se non sai chi sono” è diretto da Mattia Kollo e mette in scena una sorta di home party, eventi ormai sempre più rari ma che un tempo erano il fulcro della golde age dell’hip hop: erano il posto ideale per conoscere altri appassionati del genere, artisti, produttori, dj… e soprattutto erano i contesti in cui si scopriva un sacco di buona musica!

Respiro” è il titolo del nuovo ep del rapper piemontese DragWan, fuori oggi su Bandcamp, Youtube e prossimamente in copia fisica. Il progetto arriva a sei anni di distanza da “Colpiscimi”, il suo ultimo progetto solista, e anticipa un nuovo album in uscita prossimamente. Composto da quattro tracce, “Respiro” è un EP dalla forte impronta personale, in cui DragWan si racconta ma al contempo cerca di scuotere e stimolare l’ascoltatore. Il rapper riflette su se stesso e sulla società, sulle possibilità che ciascuno di noi ha e su chi vive di ipocrisia e menzogne. Riflette anche sullo stato di salute della scena rap italiana, senza lasciarsi andare a stupide diatribe tra vecchio e nuovo, quanto più cercando di riaffermare valori che sembrano essere stati dimenticati. A “Respiro” hanno collaborato Inzu, Zesta, Gio Lama e Ice One come produttori, Easy One al microfono e Dj DafTee, Dj P-Kut e Meraxx agli scratch. Il risultato è un progetto dal suono classico e pulito, dalle atmosfere variegate ed evocative, in grado sia di far riflettere che di far muovere la testa.

“Respiro” è stato registrato e mixato da Mitee Beats, mentre il master è a cura di Dj Argento; il progetto grafico è stato realizzato da Dawlaz. Il progetto è disponibile qui: https://dragwan.bandcamp.com/releases

Iniezione Musicale” è il titolo del primo album del progetto Cal-Ice, fuori per Mandibola/Irma Records e disponibile in streaming, sui digital store e in copia fisica su www.self.it/ita . Cal-Ice è il nome del duo formato dal leggendario produttore Ice One e dalla giovane artista Cal. L’incontro artistico tra i due ha dato vita ad un disco eclettico, che unisce il sound classico a delle atmosfere futuristiche, in un turbinio di stili ed influenze che spaziano dal jazz al funk, passando per l’elettronica e altro ancora; pienamente in linea con l’approccio alle produzioni di Ice One, diventato ormai seminale e iconico. La giovane CaL, artista a trecentosessanta gradi – è rapper, pittrice, poetessa e compositrice –, dà vita ad una narrazione articolata, di spessore, che tocca moltissimi argomenti senza limitarsi ad un unico filo conduttore.

In “Iniezione Musicale” coniuga in maniera equilibrata l’hip hop, la slam poetry e la poesia classica, affrontando temi che vanno dall’introspezione personale e la ricerca di sé, alla presa di coscienza sociale, con ampie riflessioni su concetti fondamentali nella società odierna come il rispetto dei diritti umani fondamentali e il ruolo delle donne nella società stessa. La leggerezza della sua voce e l’approccio quasi anacronistico alla scrittura rendono l’intero progetto un unicum all’interno del panorama rap italiano, completamente slegato dai trend sonori del momento e anzi, fiero custode di una scuola di scrittura e interpretazione dell’hip hop legata a gruppi leggendari come gli A Tribe Called Quest, Grand Puba, Digable Planets – tutti artisti i cui stili hanno ispirato “Iniezione Musicale”.

L’album, composto da 12 tracce, è stato registrato presso il Casse Rotte Studio di Dj Ceffo, mentre è stato masterizzato dallo stesso Ice One al K-Pax Edit Block. L’artwork della cover è stato realizzato dalla stessa CaL.

Dallo sforzo congiunto di Aldebaran RecordsIrma Records e Mandibola nasce “Aldebaran Instrumentals Series”: una serie di uscite in vinile dedicata ai produttori, contraddistinta da contenuti inediti e legata ad alcuni dei nomi che hanno fatto la storia di questo genere in Italia.

Il primo volume vede protagonista una leggenda, un produttore iconico e seminale il cui stile ha fortemente influenzato tantissimi produttori: stiamo parlando di Ice One, producer romano che con i Colle Der Fomento – e non solo – ha scritto pagine indelebili del rap italiano. Volume Primo sarà infatti composto da strumentali estratte da “Odio Pieno” e “B-Boy Maniaco” (metà saranno presenti in questa uscita e l’altra metà nel Volume Secondo), alle quali si aggiungeranno produzioni inedite, effetti per la produzione e vere e proprie chicche per gli appassionati come “Intramezzo”, la voce femminile acapella presente nell’intro scratchato di “Funk Romano”.

Tutte le tracce sono state restaurate dai DAT originali, mentre l’incisione su vinile avverrà tramite DMM, una tecnica che consente di massimizzare la qualità della trasposizione. I vinile saranno accompagnati da infografiche contenenti tutte le informazioni relative all’uscita, a partire dall’attrezzatura con la quale sono state realizzate le strumentali, passando per altri dettagli tecnici: una vera e propria miniera d’oro per tutti gli appassionati di produzione.

Volume Primo: Odio Pieno & B-Boy Maniaco Instrumentals” sarà disponibile in vinile da 180 grammi in colorazione clear red, in edizione limitata a 300 copie. Il preorder è disponibile su www.aldebaranrecords.com dalle 11.00 del 24/08.

Seguici