• Childish Gambino ha emozionato la folla del Coachella

    Childish Gambino ha emozionato la folla del Coachella

    Childish Gambino è stato uno degli headliner di questo Coachella 2019. L’artista durante il suo live show nel primo weekend del festival ha fatto un discorso emozionante nel quale ha onorato Nipsey Hussle, Mac Miller e suo padre.

    Leggi tutto...

  • Value Gap: il problema delle royalties di Youtube ha i mesi contati

    Value Gap: il problema delle royalties di Youtube ha i mesi contati

    Secondo i dati riportati dal Music Consumer Insight Report 2018, l’86% dei consumatori ascolta musica attraverso servizi streaming on-demand – che siano essi audio o video; nonostante la sempre maggiore diffusione delle piattaforme di audio streaming come Spotify, Apple Music e Tidal, il 47% del tempo trascorso ad ascoltare musica è speso su YouTube – su un 52% totale delle piattaforme video.

    Leggi tutto...

  • Smella d’adolescenza: il fenomeno Billie Eilish

    Smella d’adolescenza: il fenomeno Billie Eilish

    Billie Eilish è il nome che sta dilagando nelle ultime settimane all’interno dell’industria musicale, con tutti i meriti del caso. All’interno di questo approfondimento abbiamo cercato di capire e di fornire una panoramica su quest’artista che sembra destinata a prendersi l’avvenire, musicalmente parlando.

    Leggi tutto...

  • Da Maria Antonietta a Fata Morgana: le molteplici vesti di Priestess

    Da Maria Antonietta a Fata Morgana: le molteplici vesti di Priestess

    Priestess arriva da una breve carriera ma che fin da subito ha portato degli ottimi risultati e un’approvazione da parte del pubblico non indifferente. Brava è il nome del suo primo album ufficiale in uscita questo venerdì 19 aprile.

    Leggi tutto...

  • Home

Certe recensioni si scrivono da sole. I rapper italiani sono abituati a proporre al loro pubblico delle stage persona tratteggiate a tinte forti, a caratteri cubitali.

Vi diranno di no, si proclameranno “inclassificabili e unici”, ma in realtà fanno di tutto per assicurarsi che ogni sfaccettatura della loro personalità artistica sia riassumibile in un comunicato stampa, che sia possibile collocarli in un segmento di mercato già dopo i primi trenta secondi di ascolto.

In due parole, dovremmo essere grati ai nostri rapper, si impegnano un sacco per risultare facili e prevedibili, così che nessuno tra fan e addetti ai lavori rischi di sentirsi poco intelligente nel risolvere il sudoku semplificato a loro sottoposto.

Questo, purtroppo per lo scrivente, non è il caso di Massimo Pericolo.

Continua a leggere

Seguici