• Home

Ivan” è il titolo del nuovo singolo di Stray, prodotto da Bostaff. Il giovane rapper molisano, classe ’99, torna con un nuovo brano dopo il singolo “In Volo”, uscito a febbraio e prodotto da Depsure.

“Ivan” è un brano dalle tinte autobiografiche, all’apparenza immerso in atmosfere leggere – grazie all’ottima produzione di Bostaff – ma in realtà l’apparenza cela un racconto di desiderio di rivalsa e di uscire dalla provincia, monotona e asfissiante nella sua indifferenza, dalla quale si allontana per mezzo della musica. La capacità di unire il cantato nel bridge e nel ritornello con strofe metricamente serrate e d’impatto rende Stray uno dei prospetti più interessanti del rap italiano, vista e considerata anche la giovanissima età.

Il video di “Ivan” è a cura di Carlo Di Mario.

La nuova uscita di Kid Kontrasto (aka Keso) per Jamrock Records & Costa Klan Production è in realtà un doppio singolo: il nuovo video ufficiale mette insieme “Marciapiedi” e “Peccato Originale”, primi estratti del nuovo progetto del rapper aquilano, entrambi disponibili sui digital store a partire dal 30/05.

Dopo il successo riscosso con l’album “Per sempre”, che gli ha permesso di suonare sui palchi di tutta Italia, Kid Kontrasto inaugura un nuovo capitolo della sua carriera con due singoli, prodotti rispettivamente da D-Giant e Ice One. Nel video, un estratto del primo brano – contraddistinto dalla scelta stilistica dello spoken word – funge in realtà da introduzione a “Peccato Originale”. Il brano prodotto da Ice One è un racconto di rivalsa, di lotta contro i propri limiti e contro ostacoli all’apparenza insormontabili. Keso non si riferisce solo al rap, ma alla vita in generale, in grado di mettere in difficoltà anche i più forti; la sconfitta arriva però solo quando si smette di provare. Il beat dell’iconico produttore romano esalta l’atmosfera del brano, senza risultare invadente, facendo leva su suoni leggeri e a tratti onirici.

Il video di “Marciapiedi/Peccato Originale” è stato realizzato da Lorenzo “Larry” Segatori.

 

Torna tutto” è il titolo del nuovo singolo del produttore Tyrelli, realizzato in collaborazione con Lince e disponibile su YouTube, Spotify su tutti gli store digitali.

Il produttore torinese Tyrelli, dopo aver lavorato con artisti quali EGreen, Rayden, Raige, Ape, Amir, Fred De Palma e molti altri, torna con un nuovo singolo che vede al microfono Lince – rapper proveniente anche lui da Torino, con all’attivo collaborazioni con artisti quali Murubutu e Willie Peyote. Su una strumentale contraddistinta da sonorità attuali, ipnotiche e d’impatto, Lince parla a tutti coloro che hanno preso una scorciatoia di troppo pur di fare numeri, a chi ha sacrificato la dignità per la luce dei riflettori, ma anche a chi ormai è convinto che duro lavoro e sacrifici non paghino più. Tra un cambio di flow e l’altro, “Torna tutto” è infatti un monito, un reminder della legge del karma, che è sempre in agguato, anche quando tutto sembra smentirla.

Il video di “Torna tutto” è stato realizzato da Perfect Distortions; il brano è stato mixato da Tyrelli al Purple Studio, mentre rec & master sono a cura di Paolito presso il Substrato Studio.

 

 

Dark Light Year” è il titolo del nuovo singolo di Kenzie, prodotto da Grabe e fuori per Greenline Label su YouTube, Spotify e digital store.

A quasi tre anni dal suo ultimo progetto solista – intervallati dall’omonimo Ep con la band La Base e il disco “Startrick” con Johnny Roy e Don Plemo – Kenzie torna con un nuovo singolo, preludio di un nuovo album in arrivo nel 2018. “Dark Light Year” trova il giovane Grabe alla produzione, firma dietro diversi brani in “Soul of a Supertramp” di Mezzosangue. Il brano è un esercizi di stile e tecnica, elementi fondanti del rap di Kenzie, formatosi nella scuola del freestyle; il beat, dai toni cupi e a tratti inquietanti, non lascia un attimo di respiro all’ascoltatore, incalzato dalle metriche del rapper marchigiano. Kenzie si toglie diversi sassolini dalle scarpe – su tutti, il riferimento a MTV Spit – e ribadisce che, a prescindere dall’immaginario di riferimento, ciò che conta davvero è la capacità di rappare.

Il video, realizzato da Nicola Corradino (Claver Gold, Moder, Drimer), colpisce grazie all’uso di luci e filtri appariscenti, dando vita ad un effetto finale a metà tra Tron e Ghost in the shell.

Seguici