• Corpus: L’Amore sopra di Axos è una promessa alla Sad Army

    Corpus: L’Amore sopra di Axos è una promessa alla Sad Army

    Axos decide di tornare all’improvviso e con la fame di chi ha da riconquistare la platea raggiunta con Machete. Corpus: L’Amore sopra si collega all’EP precedente e serve l’entrée che, con ogni probabilità, annuncia il nuovo album. 

    Leggi tutto...

  • Trezzano in tre atti: Trauma non è più quello di Cessih

    Trezzano in tre atti: Trauma non è più quello di Cessih

    Luca Galimi, in arte Trauma, è stato un pioniere del rap nella scena Milanese, e un profeta della sua sfaccettatura trash. Oggi però, dopo un periodo di pausa, caratterizzata da riflessioni sulla sua vita privata e dall’assenza dei social, Calabria è tornato più forte di prima, tentando di dare una nuova immagine di sè stesso.

    Leggi tutto...

  • Album di Kendrick & J.Cole: si può fare!

    Album di Kendrick & J.Cole: si può fare!

    Le voci su un possibile disco in coppia tra Kendrick Lamar e J. Cole vanno avanti da quasi un decennio. Ripercorriamo la storia di questi rumors alla luce delle recenti dichiarazioni di un compagno di crew di Kendrick Lamar.

    Leggi tutto...

  • Quentin40 non è più quello delle parole a metà

    Quentin40 non è più quello delle parole a metà

    Oggi l’hip hop si guarda, non è più da ascoltare” cantava Guè in Come Se Fosse Normale. Mai una citazione si è rivelata così azzeccata: oggi dove l’omologazione nel rap regna sovrano, la peculiarità di un artista è di fatto un elemento indispensabile per emergere da quel calderone fatto di vestiti rosa, beveroni e tatuaggi in viso. Quentin40 oltre ad essere uno degli emergenti più promettenti del panorama italiano per indiscusse doti di scrittura, è riuscito a distinguersi dalla suddetta massa informe grazie al suo segno particolare per eccellenza: troncare le parole.

    Leggi tutto...

  • Home

Oggi l’hip hop si guarda, non è più da ascoltare” cantava Guè in Come Se Fosse Normale. Mai una citazione si è rivelata così azzeccata: oggi dove l’omologazione nel rap regna sovrano, la peculiarità di un artista è di fatto un elemento indispensabile per emergere da quel calderone fatto di vestiti rosa, beveroni e tatuaggi in viso. Quentin40 oltre ad essere uno degli emergenti più promettenti del panorama italiano per indiscusse doti di scrittura, è riuscito a distinguersi dalla suddetta massa informe grazie al suo segno particolare per eccellenza: troncare le parole.

Continua a leggere

Seguici