• Junior Cally ci è entrato dentro troppo presto

    Junior Cally ci è entrato dentro troppo presto

    Junior Cally è ritornato a far parlare di sé lo scorso venerdì con il suo primo disco ufficiale, Ci entro dentro. L’album, con alcuni innegabili punti di forza, lascia spazio a considerazioni sulla tempistica con cui è stato completato. L’artista è sulla scena da relativamente poco, e viene da chiedersi se non sia troppo presto.

    Leggi tutto...

  • Musica Per Camaleonti: Salmo presenta “Playlist”

    Musica Per Camaleonti: Salmo presenta “Playlist”

    Quando nel 2012 Salmo si autoproclamava “King dell’Hardcore“, avrai molto probabilmente riso.

    Non ti farà quindi piacere sapere che oggi Salmo, con il più improbabile dei suoi lavori, è riuscito a darti torto.

    Perchè Playlist è nel complesso l’opera più dannatamente hardcore mai rilasciata dal padre fondatore della Machete. Per alcuni versi, il suo disco migliore.

    Se non hai già chiuso l’articolo schiumando di rabbia, ti spieghiamo il perchè.

    Anche se non sarà facile.

    Leggi tutto...

  • Guè Pequeno ha annunciato la sua prima serie TV, Sinatra

    Guè Pequeno ha annunciato la sua prima serie TV, Sinatra

    La prima serie di Guè Pequeno prende il titolo dal suo ultimo album in studio, Sinatra, uscito lo scorso 14 settembre.

    Leggi tutto...

  • Poison Ivy: l’edera velenosa di Yung Lean è il suo antidoto

    Poison Ivy: l’edera velenosa di Yung Lean è il suo antidoto

    Yung Lean ha da poco rilasciato Poison Ivy, successore a breve scadenza di Stranger, il suo album di maggiore successo. Lo abbiamo ascoltato, ecco le nostre impressioni…

    Leggi tutto...

  • Home

Quando nel 2012 Salmo si autoproclamava “King dell’Hardcore“, avrai molto probabilmente riso.

Non ti farà quindi piacere sapere che oggi Salmo, con il più improbabile dei suoi lavori, è riuscito a darti torto.

Perchè Playlist è nel complesso l’opera più dannatamente hardcore mai rilasciata dal padre fondatore della Machete. Per alcuni versi, il suo disco migliore.

Se non hai già chiuso l’articolo schiumando di rabbia, ti spieghiamo il perchè.

Anche se non sarà facile.

Continua a leggere

Respiro” è il titolo del nuovo ep del rapper piemontese DragWan, fuori oggi su Bandcamp, Youtube e prossimamente in copia fisica. Il progetto arriva a sei anni di distanza da “Colpiscimi”, il suo ultimo progetto solista, e anticipa un nuovo album in uscita prossimamente. Composto da quattro tracce, “Respiro” è un EP dalla forte impronta personale, in cui DragWan si racconta ma al contempo cerca di scuotere e stimolare l’ascoltatore. Il rapper riflette su se stesso e sulla società, sulle possibilità che ciascuno di noi ha e su chi vive di ipocrisia e menzogne. Riflette anche sullo stato di salute della scena rap italiana, senza lasciarsi andare a stupide diatribe tra vecchio e nuovo, quanto più cercando di riaffermare valori che sembrano essere stati dimenticati. A “Respiro” hanno collaborato Inzu, Zesta, Gio Lama e Ice One come produttori, Easy One al microfono e Dj DafTee, Dj P-Kut e Meraxx agli scratch. Il risultato è un progetto dal suono classico e pulito, dalle atmosfere variegate ed evocative, in grado sia di far riflettere che di far muovere la testa.

“Respiro” è stato registrato e mixato da Mitee Beats, mentre il master è a cura di Dj Argento; il progetto grafico è stato realizzato da Dawlaz. Il progetto è disponibile qui: https://dragwan.bandcamp.com/releases

Iniezione Musicale” è il titolo del primo album del progetto Cal-Ice, fuori per Mandibola/Irma Records e disponibile in streaming, sui digital store e in copia fisica su www.self.it/ita . Cal-Ice è il nome del duo formato dal leggendario produttore Ice One e dalla giovane artista Cal. L’incontro artistico tra i due ha dato vita ad un disco eclettico, che unisce il sound classico a delle atmosfere futuristiche, in un turbinio di stili ed influenze che spaziano dal jazz al funk, passando per l’elettronica e altro ancora; pienamente in linea con l’approccio alle produzioni di Ice One, diventato ormai seminale e iconico. La giovane CaL, artista a trecentosessanta gradi – è rapper, pittrice, poetessa e compositrice –, dà vita ad una narrazione articolata, di spessore, che tocca moltissimi argomenti senza limitarsi ad un unico filo conduttore.

In “Iniezione Musicale” coniuga in maniera equilibrata l’hip hop, la slam poetry e la poesia classica, affrontando temi che vanno dall’introspezione personale e la ricerca di sé, alla presa di coscienza sociale, con ampie riflessioni su concetti fondamentali nella società odierna come il rispetto dei diritti umani fondamentali e il ruolo delle donne nella società stessa. La leggerezza della sua voce e l’approccio quasi anacronistico alla scrittura rendono l’intero progetto un unicum all’interno del panorama rap italiano, completamente slegato dai trend sonori del momento e anzi, fiero custode di una scuola di scrittura e interpretazione dell’hip hop legata a gruppi leggendari come gli A Tribe Called Quest, Grand Puba, Digable Planets – tutti artisti i cui stili hanno ispirato “Iniezione Musicale”.

L’album, composto da 12 tracce, è stato registrato presso il Casse Rotte Studio di Dj Ceffo, mentre è stato masterizzato dallo stesso Ice One al K-Pax Edit Block. L’artwork della cover è stato realizzato dalla stessa CaL.

Seguici