• Home

Augurami il meglio” è il titolo del nuovo ep di Shudew, disponibile in streaming su Spotify e su tutti i digital store,

Vincitore della prima edizione del contest Enter The Dojo, indetto da Dojo Music – realtà guidata da Hyst -, il giovane rapper ha dato vita ad un progetto di quattro tracce, affiancato dal team di produzione Dojo Music, composto da Big FabboAbu Trika e lo stesso Hyst, che ha curato anche la direzione artistica dell’intero lavoro.

“Augurami il meglio” è un ep molto personale ed introspettivo, in cui Shudew si racconta in maniera sincera ed onesta, senza nascondere debolezze e difficoltà della vita. Non c’è autocelebrazione, ma neanche uno sfogo frustrato; c’è voglia di mettersi a nudo per far capire all’ascoltatore che gli ostacoli vanno affrontati sempre di petto, e che anche se si cade, l’importante poi è rialzarsi. “Augurami il meglio” è un ep che parla anche dell’amore, delle relazioni, del modo in cui queste finiscono e del modo in cui ci cambiano, a volte in maniera imprevedibile, a volte in meglio, a volte in peggio.

La direzione artistica di Hyst ha dato vita a quattro tracce dal sound di ampio respiro: se “Altalena” e “Mitragliette” hanno atmosfere più oniriche ed eteree, “Non ti mancherò” si rivela decisamente più leggera e catchy, mentre alle atmosfere più solenni di “Origami” Shudew affianca metriche a tratti molto serrate.

Base” è il titolo del nuovo singolo di L0000lita, disponibile in streaming su Spotify e su tutti i digital store, prodotto dall’etichetta Sugo e distribuito da Believe Digital.

Dopo aver inaugurato il proprio 2019 con diversi singoli e un omonimo ep, la giovane artista prosegue il proprio percorso con un brano leggero, ma incalzante: “Base”, prodotta da Nardi, è infatti un pezzo dedicato agli haters, un invito ad ignorarne gli insulti, perchè fanno parte del gioco.

«Non bisogna abbattersi di fronte alle prese in giro. Per dirla a modo mio, questa è “la base”! Gli insulti fanno parte del gioco…. prestarci troppa attenzione comporta solo una perdita di tempo» – L0000lita

Come Sempre” è il titolo del nuovo singolo di Riccardino, disponibile in streaming su Spotify, sui digital store e – con video ufficiale – su Youtube.

A qualche settimana di distanza da “Zero Filler”, freestyle che aveva lasciato intendere l’arrivo di una nuova uscita, il rapper torinese Riccardino torna con un brano che incarna l’essenza del suo approccio al rap. Su una strumentale dalle tinte cupe e ipnotiche, ma incalzante – prodotta dallo stesso Riccardino -, il rapper si lascia andare ad un esercizio di stile, il racconto di una serata allo sbando, trascorsa in balia delle sostanze e degli eventi. Un brano provocatorio, senza censure e senza peli sulla lingua.

Fratello” è il titolo del nuovo singolo di Tony Boy, disponibile in streaming su Spotify e su tutti i digital store.

A qualche mese dall’uscita dell’ep “Non c’è futuro”, lavoro d’esordio ben accolto dal pubblico, il giovane rapper classe ’99 torna con un nuovo brano, rafforzando il sodalizio con il producer Wairaki, che aveva curato tutte le strumentali dell’ep. “Fratello” mette insieme alcuni dei punti di forza della produzione di Tony Boy: una malinconia di fondo accompagnata da una grande ambizione, una passione per il rap ma anche per sonorità più melodiche e avvolgenti, la capacità di sognare in grande riuscendo al contempo ad apprezzare le piccolezze della vita che lo circonda. Le liriche raccontano infatti i sogni di un ragazzo di vent’anni, proiettato nel futuro ma con i piedi ben saldi nel presente.

Sorry Mama” è il titolo del nuovo singolo di Warguta Makaveli, disponibile in streaming su Spotify e sui digital store.

Fondatore del collettivo SultanEquipe, Warguta con “Sorry Mama” pubblica il terzo singolo del suo nuovo percorso da solista, preceduto da “Come La Dro” e “UBABY”, in collaborazione rispettivamente con Babyblood Trapaveli. Anche in questo nuovo singolo compare un featuring: si tratta del rapper torinese Isi Noice, ex compentente della RRR Mob.

Il brano è un tributo alla figura della madre, alla quale Makaveli è fortemente legato, e allo stesso tempo rappresenta un modo del rapper per scusarsi degli errori commessi durante il proprio percorso. L’immaginario del racconto è quello della periferia, evocato anche dalla strumentale, firmata da Pankees.

“Sorry Mama” è stato mixato e masterizzato da Pankees al c4 Ent. Studio, mentre la cover del singolo è affidata a Alberto Barbetti.

Seguici