• Mafia Bidness: benvenuti nel mondo degli Shoreline Mafia

    Mafia Bidness: benvenuti nel mondo degli Shoreline Mafia

    Il 31 luglio 2020 è uscito Mafia Bidness, il nuovo progetto del promettente collettivo californiano Shoreline Mafia.

    Leggi tutto...

  • 1990: Achille Lauro si immerge nel passato per stravolgere il presente

    1990: Achille Lauro si immerge nel passato per stravolgere il presente

    1990 è la consacrazione di Achille Lauro come l’icona pop più sperimentale della musica nostrana. L’album si basa su sette brani che hanno segnato la storia della musica pop-dance internazionale, ma anche la stessa adolescenza del rapper – 1990 è, infatti, il suo anno di nascita – rivisitati con un nuovo sound.

    Leggi tutto...

  • Trashbin, Vol.3: tutti gli occhi su Radical

    Trashbin, Vol.3: tutti gli occhi su Radical

    Sono passati circa due anni da quando Radical pubblicava il primo capitolo della trilogia di Trashbin, una raccolta di tre singoli in cui il rapper mostra la sua vena cloud. Precedentemente, il contesto di riferimento era esclusivamente Soundcloud, che in quei mesi fungeva da culla ad un gruppo di ragazzini su cui iniziavano a focalizzarsi le attenzioni dei primi curiosi – anche se, probabilmente, nessuno all’epoca si aspettava che quel movimento sarebbe stato destinato a diventare uno dei più importanti paradigmi del rap italiano.

    Leggi tutto...

  • Legends Never Die: il doppio lascito di Juice WRLD

    Legends Never Die: il doppio lascito di Juice WRLD

    A distanza di circa 7 mesi dalla morte di Juice WRLD, il 10 luglio è stato pubblicato il primo disco postumo del rapper di Chicago, Legends Never Die, il quale, con più di 500k di copie vendute, è diventato l’album più venduto dell’anno durante la prima settimana, piazzandosi nella top 5 dei migliori debutti di sempre.

    Leggi tutto...

  • Home
  • La Bella Musica: il disco giusto al momento sbagliato per Vegas Jones?

La Bella Musica: il disco giusto al momento sbagliato per Vegas Jones?

Secondo album in studio, dal titolo provocatorio verso la scena attuale. La sostanza di La Bella Musica, però, si ferma al titolo o ha qualche asso nella manica?

In questi due anni, Vegas Jones si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: ha collaborato con artisti d’oltreoceano e il suo primo album in studio, Bellaria, è stato culla di Hit come Malibu, certificato disco di platino.

A far da ponte tra BellariaLa Bella Musica, abbiamo visto la versione Gran Turismo di Bellaria stesso, contenente sette inediti, e Puertosol, poi compreso nel nuovo album.

Ora è il momento de La Bella Musica però

C’è una premessa doverosa da fare: per comprendere e capire a pieno questo progetto particolare, bisogna conoscere i dietro le quinte legati alla produzione stessa del disco. Eravamo presenti alla conferenza di presentazione e in questo articolo vi raccontiamo tutto ciò che c’è da sapere per una piena comprensione dell’album.

 

L’album si suddivide in 14 brani, per un totale di 40 minuti circa. Protagonisti delle produzioni sono Boston George Joe Vain anche se non è mancata qualche comparsata.

1- DM (prod. Boston George & Joe Vain)

Partendo dalla produzione, si può dire riesce a far calare nei panni dell’artista: nella traccia esso si spoglia di eventuali maschere e dedica la canzone al fan. Nonostante fosse l’ultimo brano completato, la scelta di usarla come intro del disco è stata azzeccatissima. Ascoltandola dopo aver letto il retroscena le conferisce quel valore aggiunto che fa presagire un buon album.
Però non è tutto oro ciò che luccica, le aspettative ora sono alte, sarà riuscito Vegas a soddisfarle?

 

2- Crème De La Crème (prod. Boston George & Joe Vain)

Primo brano completato, a detta dell’artista una contrapposizione tra la musica Dance e la sua lirica più matura. I 128 bpm sicuramente aiutano a creare quel pezzo che si sceglie in macchina tra amici.
Qualcosa nel flow rimanda a Chic Nisello, mixtape uscito nel 2016 che gli ha fatto da trampolino da lancio.
Nel complesso è un brano più che sufficiente da poche pretese, che se ascoltato bene regala comunque qualche passaggio interessante anche per i più attenti al contenuto.

 

3- Presidenziale ft. Fabri Fibra (prod. Boston George & Joe Vain)

In 14 brani vi è solo questo feat, scelto ad hoc per ciò che rappresenta il signor Tarducci.
Fabri Fibra si fa rappresentazione dello slang americano che Vegas ha voluto riassumere nel pezzo.
È inoltre persistente l’attaccamento di Veggie all’umiltà delle origini e tutto ciò prima del successo.
Brano auto celebrativo di livello, aiutato specialmente dalla musicalità propria del mood.

 

4- Se Piove Grandina (prod. Boston George & Joe Vain)

Frutto del mood di un temporale estivo, questo brano è quello in cui traspaiono più emozioni.
Il testo seguo il filo temporale della tempesta, dallo scatenarsi di essa fino all’uscita del sole.

Per apprezzare a pieno questa traccia bisogna immedesimarsi nell’artista, altrimenti rischia di essere fraintesa. Anche stavolta produzione di livello che riesce a fare da cornice a un testo che ha molto da raccontare.

 

5- Follia Del Mattino (prod. Mark &Kremont, Boston George & Joe Vain)

Se la base fosse diversa, probabilmente si perderebbe parte del fascino del brano. Un viaggio lirico e musicale tra il vecchio, l’attuale e il prossimo Vegas. In questo brano si rimarca l’attaccamento alla musica e la gratitudine verso tutti quelli che l’hanno aiutato e sorretto nei momenti meno gloriosi. In conclusione è un pezzo dal nucleo introspettivo condito dalla giusta produzione che racchiude il tutto creando una simbiosi di alto livello.

 

6- Solido (prod. Boston George & Joe Vain)

Flusso di coscienza influenzato sicuramente dal soggiorno americano. Solido è uno dei pezzi migliore fin’ora a livello di contenuti: non si fatica a notare la maturità artistica e personale.
In questo brano Vegas si lascia andare a consigli motivazionali frutto di diverse esperienze personali. La produzione riesce a far viaggiare l’ascoltatore e portarlo li dove i tre volevano farlo arrivare.

 

7- Today (prod. Boston George & Joe Vain)

Premessa doverosa: come abbiamo specificato nell’articolo al quale vi abbiamo rimandato prima, questo brano è stato scritto il giorno del funerale di un amico, purtroppo morto sul lavoro.
Se non l’avete ancora fatto, ascoltate il brano dopo aver appreso quanto detto prima e vi accorgerete di quanto sia profondo questo lavoro.
Nelle strofe si palpa la rabbia di chi ha perso. Che siano battaglie, le possibilità di realizzare i sogni o altro, solo chi è stato il numero 2 almeno una volta riuscirà a comprendere il significato di questo brano.

Detto ciò, considerando il complesso, se Solido era tra i pezzi migliori dell’album, Today è sicuramente il più emozionante.

 

8- Palme & Cemento (prod. Kid Caesar & Boston George & Joe Vain)

Anche questo brano è stato realizzato alla fine del progetto: quest’ultimo si può definire un “throwback”, dedicato a chi è riuscito a emergere rispetto agli altri per le proprie qualità.

9- Penthouse (prod. Boston George & Joe Vain)

Dai ritmi più morbidi, il soggetto è sempre la strada. La Penthouse è lo studio di registrazione creato proprio da Vegas.
La durata della traccia, di giusto 2 minuti, gioca un ruolo fondamentale, dato che riesce a spezzare il mood, che è a metà tra quello che abbiamo ascoltato fin’ora, ma preparatore a ciò che sentiremo dopo.

 

10- Baby Girl (prod. Andry The Hitmaker)

Sonorità più incentrata verso la Dancehall, questo pezzo era nato con l’intento di fare un pezzo d’amore vero e proprio.
Questo cambio di sonorità non dispiace, anche perchè fin’ora l’album si sta dimostrando valido, ma anche pesante.
Un pezzo più Chill e poco impegnato come questo è ciò che serviva come pausa.

 

11- Settebello (prod. Boston George & Joe Vain)

La prima cosa che salta all’orecchio è una metrica particolare. Tema centrale del brano è l’amicizia, come in molti altri brani. Effettivamente si sente la ridondanza dell’argomento, trattato però sotto un punto di vista diverso. Nonostante ciò, il vero salvatore del pezzo è la base diversa e adattiva.

 

12- Supercar (prod. Andry The Hitmaker)

Altro ThrowBack, agli anni ’80 questa volta.
Brano particolare e fuori dalle linee generali dell’album: Andry ha ricostruito un ambiente risalente a ormai 40 anni fa.
Molto sperimentale, nel complesso Chill ma il giudizio rimane al singolo ascoltatore.

 

13- La Bella Musica (prod. Boston George & Joe Vain)

Finalmente giunti alla Title Track del disco.
Pezzo inizialmente scritto a pochi giorni da Solido ma rielaborato.
La musica è la sola protagonista di questo brano ed evidenzia l’importanza di essa nella vita di Vegas. Questa traccia va vista come un viaggio introspettivo, accompagnato da sonorità morbide a dispetto del resto dell’album.
In quest’ultima si racchiude tutto l’album, riuscendo a far capire all’ascoltatore come e perchè sia nato.

 

14- Puertosol (prod. Boston George)

Ecco il ponte tra Bellaria La Bella Musica. Dal sapore di hit estiva, Puertosol  è nato come singolo, poi compreso nel disco. In realtà c’è poco da dire, anche se, per essere nata come singolo, il testo non è frivolo come altri, creati solo per riempimento. Boston George ha creato una base assurda che accompagna benissimo tutto il pezzo e richiama Malibu.

 

Quindi è davvero La Bella Musica?

Annunciato come un fulmine a ciel sereno, questo progetto attirava aspettative molto alte.
Seppur il disco in sè sia molto valido, il flow invece potrebbe risultare monotono, però si sfuma con le eccezionali basi dei produttori. Detto ciò, La Bella Musica è un progetto relativamente pesante, giustificato dal fatto che ad un ascolto superficiale esso risulta scorrevole e piacevole, ma se si vuole scavare nel suo cuore, bisogna prepararsi ad avere a che fare con delle liriche non immediate che raccontano realtà più buie rispetto al mood della produzione.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici