• My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    In occasione della pubblicazione del progetto My Love Lockdown (Midnight Sun) abbiamo intervistato Sina, un giovane emergente che sembra sempre più vicino ad irrompere nella Serie A del rap italiano. Origine sarda, un importante bagaglio di esperienza musicale alla spalle e tanta voglia di farsi capire e ascoltare. Di seguito trovate la nostra chiaccherata con lui.

    Clicca sulla cover per ascoltare “My Love Lockdown (Midnight Sun)” su Spotify

    Leggi tutto...

  • L’FSK STUPISCE ANCORA

    L’FSK STUPISCE ANCORA

    FSK TRAPSHIT è stato senza dubbio uno dei dischi protagonisti dell’annata scorsa. Un manifesto senza censura, sfacciato e sporco di lean che ha portato nelle cuffiette degli ascoltatori la peculiare visione della musica trap dell’FSK. Il trio lucano si è fatto strada a banger quali LA PROVA DEL CUOCO e NO SNITCH, prima di sfondare il portone del mainstream grazie ad ANSIA NO, conclamatissima hit da club presente nell’edizione deluxe dell’album d’esordio.
    Dopo aver rilasciato il singolo SETTIMANA AL CALDO, il gruppo è tornato in pista con un nuovo progetto. Saranno riusciti a sorprendere di nuovo?

    Leggi tutto...

  • Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Un noto adagio recita che l’importante non è la destinazione, ma il viaggio. È un motto che pone l’attenzione sul percorso che compiamo verso una determinata azione o obiettivo e su come sia il modo tramite il quale lo compiamo a farci crescere, e non il risultato raggiunto.
    Spesso però bisogna avere il coraggio di ribaltare questa prospettiva poichè un pellegrinaggio troppo lungo rischia di far perdere di vista ciò che è più importante, ossia il punto d’arrivo. Un viaggio è veramente grande solo in virtù del risultato conseguito, così come una storia entra nel mito a seconda di come si conclude.
    La storia di cui si parla in questo articolo dura quasi 4 anni: inizia ufficialmente il 2 dicembre 2016 per concludersi il 4 settembre 2020, e al centro c’è un disco il cui nome che era già culto ancora prima di vedere la luce: VT2M.

    Leggi tutto...

  • Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Il 4 settembre Big Sean ha rilasciato il suo quinto disco ufficiale, Detroit 2, sequel del mixtape del 2012. L’album segna il ritorno sulle scene del protégé di Kanye West dopo quasi tre anni quando, nel giro di pochi mesi, aveva rilasciato prima il suo quarto disco, I Decided., e poi il joint album con Metro Boomin, Double or Nothing.

    Leggi tutto...

  • Home
  • Mafia Bidness: benvenuti nel mondo degli Shoreline Mafia

Mafia Bidness: benvenuti nel mondo degli Shoreline Mafia

Il 31 luglio 2020 è uscito Mafia Bidness, il nuovo progetto del promettente collettivo californiano Shoreline Mafia.

Shoreline Mafia è un collettivo nato ad L.A. dall’idea di due writer, OhgeesyFenix Flexin, ai quali si aggiungono successivamente Rob Vicious Master Kato. Come dichiarato dal fondatore Ohgeesy, il gruppo inizia la sua attività musicale quasi per gioco, per cimentarsi in una nuova realtà molto vicina al loro mondo nativo, ovvero quello dei graffiti. Il collettivo viene fondato nel 2012, ma il loro primo mixtape, ShorelineDoThatShit vede la luce nel 2017, seguito nel 2018 da Shoreline Mafia Presents Rob Vicious: Traplantic e OTXmas. Grazie alla pubblicazione di questi, il gruppo si fa notare soprattutto negli USA ed oltre a pubblicare due EP – Party Pack nel 2018 e il suo sequel nel 2019 – sigla un contratto con Atlantic Records.

Il 31 luglio 2020 esce il primo disco ufficiale della Shoreline Mafia: Mafia Bidness. Il disco viene alla luce passando attraverso la dipartita dal gruppo di uno dei membri fondatori, Fenix Flexin, che decide di intraprendere la carriera da solita.

Mafia Bidness è già un successo in California, trascinato soprattutto dalle hit Fuck it up Aww Shit, tracce sulle quali si sente la forte influenza di un sound alla Dj Mustard. Il disco, a parte per qualche brano cupo e molto più da traphouse, è un prodotto da sparare a tutto volume nei club: ciò lo rende un prodotto godibile a piccole dosi. Ascoltare Mafia Bidness da capo a fondo, per quanto il sound degli Shoreline sia fresco, risulta noioso e monotono, arrivati al terzo pezzo consecutivo con il mood da Hennessy e lean nel bicchiere andrete ad ascoltare qualcos’altro.

 

Nonostante questo sia il primo disco ufficiale del collettivo, tra i featuring compaiono molti nomi noti a livello internazionale. In Poe The Drop troviamo Future, in How we do it figura invece Wiz Khalifa, che contribuisce a rendere il brano uno dei più originali del disco, pur essendo caratterizzato da un suono abbastanza old school. La traccia numero 14, Gangstas & Sippas è farcita dalla presenza di un pilastro di L.A. come YG, e anche questo brano si trova molto più vicino al classico rap californiano di metà anni 2000 piuttosto che ad una clubbata; infine, nella traccia On the Low ci imbattiamo nella voce malinconica di Kodak Black.

 

 

 

 

 

Mafia Bidness nel complesso è un disco ben riuscito, che contribuirà sicuramente ad esportare il nome Shoreline Mafia non solo al di fuori della California ma anche oltreoceano.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici