• Home

Euterpe” è il titolo del nuovo album di File Toy, prodotto da Glory Hole Records e disponibile in streaming su Spotify, su tutti i digital store e in copia fisica su www.bucodelrap.it

A due anni di distanza da “Sembra Impossibile”, disco realizzato in coppia con Dj West – sotto l’alias di Chernobyl Crew – e a ben 4 anni di distanza da “Pantafa”, suo ultimo lavoro da solista, File Toy torna con un nuovo album, un progetto ideato e realizzato insieme a Dj Rogo. Il titolo è un omaggio ad Euterpe, figura che nella mitologia greca è indicata come musa della musica e della poesia lirica. Il duo non ha però scelto il titolo in virtù di una forte ispirazione al mythos classico, quanto più perchè ha deciso di omaggiare il suo hip hop classico, quasi puro, cercando però allo stesso tempo di farlo suonare moderno; un tributo, quindi, alla musica che li ha formati, ma senza timore di sperimentare. Una rivisitazione dinamica di un suono senza tempo, che ha dato vita ad un album verace, che mostra chiaramente i frutti del lungo lavoro di scrittura e produzione. “Euterpe” è il disco della maturazione lirica definitiva di File Toy, che riesce ad abbracciare tanto gli elementi classici del suo immaginario – dal mondo dei graffiti passando per il rap più hardcore – quanto a muoversi su territori inesplorati, figli di un’introspezione adulta, plasmata dalla vita e dalle esperienze – positive e negative – vissute dal rapper.

Se le produzioni sono tutte firmate da Dj Rogo, diversi sono i featuring presenti lungo il disco: StephkillZampaDaniele detto InoxModerKenzieAskal FukushimaBrenno ItaniSPH2BetClaver Gold e Tmhh. Diversi nomi, alcuni amici e collaboratori di lunga data – come Claver Gold, Stephkill o Kenzie -, altri giovani scommesse – come Tmhh e SPH -, altri completamente inediti, come Zampa.

L’uscita dell’album è accompagnata da quella del video di “Le Luci Dei Vagoni, brano che unisce al rap un’altra grande passione di File Toy, quella per il writing. Uno storytelling autobiografico, il racconto di una passione tanto rischiosa quanto adrenalinica, che prende vita nelle immagini – claustrofobiche ed evocative – di Giovani Elettrici, autori del video.

Manicomio” è il titolo del nuovo singolo di Greve & Croma, distribuito da Sony Music e Reload Music e disponibile in streaming su Spotify e – con video ufficiale – su Youtube.

Primo estratto di “Amaro”, il nuovo disco in prossima uscita del duo, “Manicomio” è un’intro incalzante e aggressiva, una prima occhiata a quello che sarà l’approccio dei due rapper al disco. Prodotta da Greve con il suo alias Freddy Kryphtyk – così come le restanti tracce dell’album -, in “Manicomio” Greve e Croma si sfogano e si scagliano con una certa veemenza contro un sistema che li cataloga come outsider, come pazzi, ma che in realtà ha reso la follia la vera normalità. I due artisti però non ci stanno, ed esternano il loro disdegno di barra in barra, lavorando con metriche serrate e con l’approccio hardcore che da sempre li contraddistingue.

Il video di “Manicomio” è stato realizzato da Mattia Matera, mentre la traccia – così come il resto di “Amaro” – è stata registrata, mixata e masterizzata al Press Rewind Studio di Bassi Maestro.

5tate Of Mind e Noyz Narcos tornano a collaborare: a tre anni di distanza dall’ultima capsule, si rinnova il sodalizio tra il brand di streetwear di base a Bologna e il leggendario rapper romano. La nuova collaborazione riprende dove si era fermata la precedente, ossia proprio con un varsity jacket, uno dei capi più iconici dell’estetica 5OM.

Realizzato in tiratura limitatissima, per un totale di soli 90 pezzi – con etichetta numerata -, il nuovo varsity jacket 5OM x Noyz Narcos presenta un corpo in panno lana blu scuro con maniche in pelle, arricchito da patch in felt ricamate e applicazioni in punto spugna. Tutti i dettagli sono un omaggio a Noyz Narcos: Roma e le sue origini, il suo percorso, il suo immaginario simbolico e lirico – partendo proprio dall’ormai mitologica “NN”.

Lo shooting di presentazione del varsity jacket, con protagonista lo stesso Noyz, è stato realizzato da Night Skinny. La giacca sarà disponibile dalle 13.00 su www.5tateofmind.com

Il marchio 5tate of Mind nasce nel 2011 e s’impone subito come fresca novità nel panorama dello streetwear, con l’iconica linea che lega 5tate of Mind al nome in slang di città internazionalmente riconosciute per lifestyle e mentalità. Da Roma, Napoli(Napl) e Milano(Emme-I) per arrivare ad Ibiza (Ibza), Amsterdam(A’dam) e Kingston(Kngstn), il tutto partito quasi per gioco come merch per il pezzo “Bolo 5tate of Mind”, dedicato alla propria città dal rapper e proprietario del marchio Rischio, meglio conosciuto come Jimmy Spinelli. Da subito, grazie al suo mix di motti vincenti e stile varsity ispirato al mondo delle squadre e dei college americani, 5tate of Mind è stato apprezzato per la sua autenticità rispetto alle culture di strada che rappresenta, riconosciuto come real tanto dal pubblico di riferimento quanto dagli artisti. Lunghissima è la lista di nomi che sono stati testimonial o hanno supportato il brand: da i più noti rapper nazionali come Guè Pequeno e i Club Dogo, Marracash, Clementino, Salmo, Sfera Ebbasta, Noyz Narcos, Izi, Dargen D’amico, la Love Gang e altri, per arrivare ad artisti internazionali come Diplo con i Major Lazer e Alborosie, fino ai giamaicani Damian Marley, Tarrus Riley e Busy Signal. Proprio questo forte network con la scena musicale e le culture di strada ha permesso ogni anno interessanti collaborazioni con gli artisti per esclusive ed edizioni limitate. Anche qui la lista è lunga: tra gli altri il varsity college jacket 5OMxMachete con Salmo, quello per Noyz Narcos e le tre jacket con Guè Pequeno, due collaborazioni 5OMxBHMG con Sfera Ebbasta e Charlie Charles, la baseball jersey 5OMxRoccia con Marracash, la linea Zion Youth con Alborosie, il bomber jacket con Sean, Ketama e Franco 126; tutto partendo dalla prima linea City Celebration con i Club Dogo, e i Co’Sang e i Colle der Fomento

Calliope” è il titolo dell’ultimo singolo estratto da “Iniezione Musicale”, album d’esordio del duo CalIce – prodotto e distribuito da Mandibola Records – composto dalla rapper Cal e dallo storico producer romano Ice One.

Dopo il buon riscontro di pubblico e critica ottenuto dal disco, i due artisti hanno pubblicato il video ufficiale di “Calliope”, uno dei brani più intimi, introspettivi e ricercati dell’intero progetto. Caratterizzato da una strumentale dalle tinte oniriche firmata da Ice One, e da scelte metriche e di flow molto vicine alla spoken poetry, “Calliope” è un brano che si sviluppa come una sorta di dialogo interiore, un confronto interno che la stessa Cal ha con il proprio “io interiore”. Un flusso di coscienza declinato come una riflessione interna, come una ritirata nei meandri più profondi della propria personalità, che si manifestano proprio attraverso la musica.

Il video di “Calliope”, realizzato dalla stessa Cal con Mattia “Kollo” Ceron, ha proprio l’obiettivo di dar vita con le immagini a questo passaggio dalla dimensione esteriore a quella interiore, decisamente più confusa e astratta, ma al contempo estremamente affascinante.

Disponibile su Youtube il video ufficiale di “Quanto freddo fa”, l’ultimo singolo di Nashley, disponibile in streaming su Spotify – dove ha giù superato abbondantemente il milione di stream – e su tutti i digital store.

Prodotto da Nardi, producer di fiducia di Nashley e del collettivo della Sugo Gang – che annovera, tra gli altri, anche Mambolosco -, “Quanto freddo fa” è la seconda uscita per Nashley nel 2019, dopo il precedente singolo “Cenere”. Questa volta però il rapper vicentino non è solo: sulla traccia con lui c’è anche Giaime – ed è a tutti gli effetti la prima collaborazione tra i due artisti.

“Quanto freddo fa” è un brano intimo e introspettivo, un sincero flusso di coscienza che spazia dagli ostacoli della vita ai i sogni, che parla di rapporti e relazioni andate in frantumi, che confessa le delusioni ma che non rinuncia alla speranza di un futuro migliore; un breve ma incisivo affresco di quella che la vita può essere, vista dagli occhi di due giovani rapper.

Il video, diretto da Tommy Antonini, vede protagonisti i due rapper, in una location abbandonata e dal mood malinconico – perfettamente in linea con il pezzo -, immersa in un panorama montuoso d’effetto.

Seguici