• My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    My Love Lockdown e il sole di mezzanotte: intervista a Sina

    In occasione della pubblicazione del progetto My Love Lockdown (Midnight Sun) abbiamo intervistato Sina, un giovane emergente che sembra sempre più vicino ad irrompere nella Serie A del rap italiano. Origine sarda, un importante bagaglio di esperienza musicale alla spalle e tanta voglia di farsi capire e ascoltare. Di seguito trovate la nostra chiaccherata con lui.

    Clicca sulla cover per ascoltare “My Love Lockdown (Midnight Sun)” su Spotify

    Leggi tutto...

  • L’FSK STUPISCE ANCORA

    L’FSK STUPISCE ANCORA

    FSK TRAPSHIT è stato senza dubbio uno dei dischi protagonisti dell’annata scorsa. Un manifesto senza censura, sfacciato e sporco di lean che ha portato nelle cuffiette degli ascoltatori la peculiare visione della musica trap dell’FSK. Il trio lucano si è fatto strada a banger quali LA PROVA DEL CUOCO e NO SNITCH, prima di sfondare il portone del mainstream grazie ad ANSIA NO, conclamatissima hit da club presente nell’edizione deluxe dell’album d’esordio.
    Dopo aver rilasciato il singolo SETTIMANA AL CALDO, il gruppo è tornato in pista con un nuovo progetto. Saranno riusciti a sorprendere di nuovo?

    Leggi tutto...

  • Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Vaz Tè ha mantenuto tutte le promesse

    Un noto adagio recita che l’importante non è la destinazione, ma il viaggio. È un motto che pone l’attenzione sul percorso che compiamo verso una determinata azione o obiettivo e su come sia il modo tramite il quale lo compiamo a farci crescere, e non il risultato raggiunto.
    Spesso però bisogna avere il coraggio di ribaltare questa prospettiva poichè un pellegrinaggio troppo lungo rischia di far perdere di vista ciò che è più importante, ossia il punto d’arrivo. Un viaggio è veramente grande solo in virtù del risultato conseguito, così come una storia entra nel mito a seconda di come si conclude.
    La storia di cui si parla in questo articolo dura quasi 4 anni: inizia ufficialmente il 2 dicembre 2016 per concludersi il 4 settembre 2020, e al centro c’è un disco il cui nome che era già culto ancora prima di vedere la luce: VT2M.

    Leggi tutto...

  • Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Detroit 2 è l’apice della carriera di Big Sean

    Il 4 settembre Big Sean ha rilasciato il suo quinto disco ufficiale, Detroit 2, sequel del mixtape del 2012. L’album segna il ritorno sulle scene del protégé di Kanye West dopo quasi tre anni quando, nel giro di pochi mesi, aveva rilasciato prima il suo quarto disco, I Decided., e poi il joint album con Metro Boomin, Double or Nothing.

    Leggi tutto...

  • Home
  • French Montana è soltanto un hitmaker?

French Montana è soltanto un hitmaker?

Il 6 dicembre scorso è uscito l’ultimo disco di French Montana, Montana, un lavoro che consacra ancora una volta lo stile di uno dei maggiori hitmaker nel rapgame, ma che sembra sacrificarsi a livello di contenuti e di testi rispetto ai suoi dischi precedenti. 

French Montana è sicuramente uno degli artisti USA più famosi a livello internazionale. Hit come Unforgettable, insieme a Swae Lee, o No Stylist, con Drake, spesso sono ancora suonate in tutte le serate hip hop. French negli anni intorno al 2012 cercava di radicare nel rap newyorkese sonorità e stili che potessero modificare e rinnovare le solide tendenze settate da mostri sacri come Jay-Z o Nas, e ora, dopo esserci riuscito, nel 2019 sembra essersi impantanato nella sua comfort zone artistica.

Il suo nuovo disco, Montana, è un insieme di banger da club. Ad eccezione di alcuni pezzi come Salam Alaykum o Say Goodbye, il resto del disco sembra più una compilation, tante hit che facciano muovere la gente dentro i club messe tutte assieme, senza un qualsiasi tipo di concept dietro se non la potenza in termini di possedimenti materiali di cui si parla nei testi. Come ormai al giorno d’oggi la musica ci insegna, non c’è più bisogno di contenuti profondi per funzionare al meglio, ma non è neanche possibile che un album di un rapper come French Montana, che in passato aveva abituato il pubblico anche a pezzi conscious, sia così scarno dal punto di vista narrativo.

Il disco, ancor prima della sua uscita era già stato criticato anche dagli stessi fan del rapper poiché French ha deciso di inserire all’interno del disco alcuni suoi brani di vecchia data, due canzoni di grande successo ovvero No shopping con Drake e Lockjaw con Kodak Black, entrambe risalenti al 2016. Se del rapper newyorkese in questo lavoro non si possono elogiare le liriche, ciò di cui ci si può complimentare con lui è la varietà dei suoni presenti nel disco: dalle basi caraibiche con le quali Montana ha riscontrato molto successo, alle canzoni da traphouse, fino ad arrivare a qualche richiamo old school come nel pezzo Slide che vede la collaborazione di Blueface, nel quale viene campionato un estratto della base di Serial Killa di Snoop Dogg.

Lo scopo di quest’ultimo lavoro, ovvero fare tanti numeri senza troppe pretese, viene ancor più messo in luce dalla quantità e dai nomi dei featuring presenti al suo interno: Asap RockyCardi B, Kevin Gates, Drake, Gunna, Juicy J, Post Malone, Chris Brown, Swae Lee, Kodak Black.
Montana è il campanello d’allarme che forse French Montana, un tempo innovatore, si stia impantanando nel suo stesso stile senza più riuscire a venir fuori da questo circolo vizioso che lo porta continuamente a ripetersi nel modo di rappare, anche a livello di flow, già di per se non una delle sue principali caratteristiche.
Risulta un album fine a se stesso, non lascia niente dopo il suo ascolto, se non la voglia di andare ad una serata hip hop a muoversi in pista, anche se di canzoni così French ne ha già fatte a decine. Forse sarebbe il momento per French Montana di provare ad uscire dalla comfort zone che si è creato dopo gli ultimi due dischi, dimostrando così di aver ancora il coraggio di sperimentare e di proporre al pubblico qualcosa di nuovo.

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici